Principe William e Kate Middleton chiedono un risarcimento milionario, ecco a chi e perché

Il principe William d’Inghilterra e la moglie Kate Middleton hanno chiesto un risarcimento milionario alla rivista Closer, ecco per quale ragione.

Un episodio che nel 2012 fece davvero scalpore. Parliamo di alcuni scatti rubati dalla rivista francese Closer alla coppia reale più importante al mondo, qiella formata dal principe William e dalla bellissima moglie Kate Middleton. La coppia reale si trovava in vacanza in un castello della Provenza appartenente a David Linley, figlio della principessa Margaret. William e Kate avevano deciso di trascorrere qualche giorno di relax ad un anno dal matrimonio, quando i paparazzi di Closer riuscirono a beccare la principessa in topless, pubblicando le foto sulla rivista.

Principe William: “Questa vicenda mi addolora perché mi ricorda mia madre!”

Principe William
FONTE FOTO: instagram.com/kensingtonroyal

William e Kate hanno così denunciato Laurence Pieau, editore di Closer in Francia, i fotografi Cyril Moreau e Dominique Jacovides e l’italiano Ernesto Mauri, amministratore delegato del Gruppo Mondadori e presidente di Mondadori France, di violazione della privacy e complicità, chiedendo un milione e mezzo di euro come risarcimento.

Nel corso della prima udienza del processo, in aula è stata letta una dichiarazione del Principe che ha così reagito alla vicenda: “A settembre 2012, mia moglie e io abbiamo pensato di andare in Francia per qualche giorno in una villa appartata di proprietà di un membro della mia famiglia e quindi godere della nostra privacy. Conosciamo la Francia e i francesi e sappiamo che , in linea di principio, rispettano la vita privata, inclusa quella dei loro ospiti. Il modo clandestino in cui sono state scattate queste fotografie è stato particolarmente sconvolgente per noi, perché ha violato la nostra privacy”.

Il Principe ha inoltre aggiunto che questa vicenda lo addolora morto, perché gli ricorda la perdita dell’amata madre, la principessa Diana, deceduta il 31 agosto 1997 dopo un inseguimento a Parigi con i paparazzi mentre era in auto con il suo compagno Dodi Al-Fayed.