“La prigione è stata terribile”, parola di Shia LaBeouf

Shia LaBeouf in una intervista concessa nel talk-show condotto da Ellen DeGeneres ha parlato della sua esperienza dietro le sbarre e di come lo ha segnato.

Shia LaBeouf in passato ha avuto problemi con la giustizia, quando nello scorso mese di giugno è stato arrestato a New York per aver dato in escandescenza a teatro, per poi passare anche qualche giorno in rehab per rimettersi in sesto.

Leggi anche: L’Attore Shia LaBeouf ricoverato in Rehab dopo l’Arresto

Nel talk-show condotto da Ellen DeGeneres ha parlato della sua esperienza in cella (durata comunque solo 24 ore) e di come sia rimasto profondamente segnato da quell’episodio:

“Ho attraversato una crisi esistenziale, che ha poi dato luogo ad alcune esplorazioni. Ho proceduto a singhiozzi e ho commesso degli errori di giudizio. La prigione mette paura. Ci sono rimasto per 24 ore, ma mi è sembrata un’eternità. Avevo esagerato e così decisero di mettermi una maschera alla Hannibal Lecter e una camicia di forza. Davvero paurosa come esperienza”.

Non soltanto questo però, perché Shia LaBeouf ha voluto anche ringraziare sua madre per i consigli che gli ha dato e per essergli stata vicina, ha parlato dell’abbandono del padre che lo ha spinto ad avvicinarsi al mondo dello spettacolo e soprattutto ne ha approfittato per chiedere scusa al poliziotto verso cui aveva rivolto uno sputo, affermando in diretta che se stava guardando il programma doveva sapere di quanto lui fosse dispiaciuto dell’accaduto.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 10-10-2014

Donna Glamour

X