Poesie per la festa della mamma firmate da grandi nomi italiani

Rime per tutte le età per allenare la memoria e vincere la timidezza

Poesie per la festa della mamma da insegnare a bambini di tutte le età e che costituiscono un patrimonio della nostra letteratura.

Le poesie da imparare a memoria vengono talvolta considerate una pratica ormai obsoleta del nostro sistema di insegnamento. Costituiscono invece una risorsa estremamente preziosa per abituare i bambini all’attenzione e per esercitare la memoria a lungo termine, messa in seria discussione dalla tempesta di stimoli a cui vengono sottoposti fin dalla più tenera età e che spezza continuamente la loro concentrazione.

Le poesie per la festa della mamma di Gianni Rodari e Roberto Piumini

La poesia Per la Mamma, più conosciuta come Filastrocca delle Parole, non è esattamente una poesia per la festa della mamma, ma contiene in pochissime rime baciate tutta l’importanza della figura materna nello sviluppo emotivo di un bambino. Adatta, per la sua brevità, ad essere imparata anche dai più piccoli.

Filastrocca delle parole:
si faccia avanti chi ne vuole.
Di parole ho la testa piena,
Come dentro “la luna” e “la balena”.
Ma le più belle che ho nel cuore,
Le sento battere: “Mamma”, “Amore”.

Di Roberto Piumini è invece la poesia seguente. Leggermente più lunga, utilizza parole molto semplici che la rendono ancora adatta ai bambini dei primi anni delle elementari. Si intitola, naturalmente La Mamma

Due braccia che m’abbracciano,
due labbra che mi baciano,

due occhi che mi guardano,
e mani che accarezzano
e sento un buon odore
e sento un bel sapore: 
la mamma è questo per me
e molto altro ancora.
La mamma è una dolcissima signora.

Due sillabe in poesia: Roberto Fontana

Roberto Fontana ha scritto una poesia breve e commovente che tocca i momenti fondamentali della vita di un bambino.

Con due sillabe soltanto
posso avere il mondo in mano.
Quando è sera mi racconti
una fiaba sul divano.
E se al mattino con un bacio 
mi risvegli dalla nanna, 
tutto è più dolce 
con te, Mamma.