Poche mosse per non diventare una neo mamma esaurita

Gestire i primi mesi di vita del neonato può essere davvero complicato: ecco alcuni consigli per non diventare una neo mamma esaurita

chiudi

Caricamento Player...

Nei primi mesi di vita un bambino ha bisogno di molte attenzioni e una neo mamma deve ancora imparare il “mestiere” quindi gestire il tutto può diventare davvero difficile. Ma con l’aiuto del papà e qualche consiglio, si può sopravvivere senza rischiare l’esaurimento.

Leggi anche: Anche i futuri papà devono seguire le regole: l’alcol influenza il sistema nervoso del feto

Il problema principale dei neo genitori, solitamente è la notte, perchè il bambino si sveglia spesso o perchè deve mangiare o perchè deve essere cambiato. L’ideale è cercare di cambiare i propri ritmi andando a dormire appena il bambino si addormenta, per garantirsi qualche ora di sonno. Inoltre, per prima cosa, è importante fare a turni con il partner, soprattutto se si utilizza il latte formulato.

E’ importante sfruttare i momenti i cui il neonato dorme per concedersi un momento di relax, prima di fare tutte le faccende domestiche che viene in mente di fare.

La tentazione di sfruttare i momenti in cui il bambino dorme per fare le faccende domestiche, andare  a fare la spesa, cucinare o lavare la biancheria è forte. Ma è meglio resistere e dedicare del tempo al riposo. Non è necessario dormire, è sufficiente stendersi sul letto o sul divano, chiudere gli occhi, godere del silenzio e del relax

Per evitare di diventare una neo mamma esaurita è necessario accettare di farsi aiutare dal proprio partner: i papà sono amorevoli e vogliosi di imparare a occuparsi del bambino.

Un grosso respiro e abbi la pazienza di sopportare il pianto del bambino, che spesso vuole solo soddisfare un bisogno primario come mangiare, essere cambiato o vuole dormire. Organizza una routine giornaliera: i bambini sono molto abitudinari e in questo modo una neo mamma riuscirà a gestire i pasti, il sonno, e i cambi del bambino, ritagliando anche un po’ di tempo per se stessa.