Piero Chiambretti, quel che non sai del conduttore di Matrix che ha un unico grande amore…

Divertente, ironico e sfrontato: questo è ciò che appare di Piero Chiambretti, neo conduttore di Matrix in seconda serata su Canale 5. Ecco, però, cosa non tutti sanno di lui…

chiudi

Caricamento Player...

Da venerdì 14 aprile, in seconda serata su Canale 5, condurrà Matrix, insieme ad Anna Maria Barbera e Gene Gnocchi. Parliamo di Piero Chiambretti, il simpatico e ironico conduttore che approda in trasmissione dopo il successo di Grand Hotel Chiambretti. Se è ormai noto praticamente tutto della carriera di Chiambretti, che ha spento l’anno scorso 60 candeline, ci sono tante piccole curiosità che forse ignorate del simpatico showman nato ad Aosta…

Piero Chiambretti: l’ideologia politica e il tifo

  • Il suo battesimo televisivo è arrivato nel 1977: “Io e il mio amico Erik Colombardo provammo un programma di video commentati e telefonate in diretta, Non siamo gazzose. Facevamo i nostri siparietti cercando la trasgressione assoluta”.
  • Ha studiato al DAMS di Bologna: Università al Dams di Bologna. Per mantenersi, lavorando ai mercati generali e poi alla discoteca Ritual di Torino: “Mi consigliarono di comprare un cane di razza per rimorchiare le ragazze. Ma io non avevo una lira. E decisi di fare il disc jockey. Perché lo faceva anche il mio macellaio e mi segnalò che al Ritual ne cercavano uno. Poi le radio libere. La prima fu quella dei preti. Radio Torino Centrale. Molto rigore. Certe parole pesanti non si potevano dire. Tipo minigonna e gambe”.
  • Politicamente si schiera a sinistra: “Quando ero ragazzo, c’era gente che si picchiava per una bandiera rossa o per una festa dell’Unità. Erano anni di passioni. E io, che ero circondato da persone di sinistra, sono stato moderatamente da quella parte. Ci sto ancora. Anche se oggi non capisco bene cosa sia la sinistra”.
  • Tifa Torino dal 1967, da quando, con degli amici che  giochicchiavano a calcio con lui, si recò dall’oratorio all’obitorio per dire una preghiera davanti alla salma del grande calciatore granata Gigi Meroni.

Piero Chiambretti, la vita privata

Dopo 7 anni di fidanzamento, Chiambretti e Indrid Muccitelli si sono lasciati nel 2009. L’unica donna fissa della sua vita è sua figlia, nata nel 2011 e avuta con Federica Laviosa, sua compagna sino all’anno scorso: “La mia vita è cambiata da quando nel 2011 è nata Margherita. Con lei non mi sento più al centro dell’attenzione. Vedo la mia vita attraverso il suo sguardo. Portarla allo zoo, al cinema, al museo Egizio di Torino, sono gioie impagabili. Da quando c’è lei, poi, tendo a preservare molto la mia privacy. Certo, in passato non mi sono risparmiato nelle faccende di cuore e ho certamente avuto una vita molto vivace da quel punto di vista. Ma oggi, oltre al lavoro, ho come unica priorità mia figlia”.

FONTE FOTO: FB_Piero_Chiambretti