Per quanto tempo si conserva il riso cotto

Per quanto tempo si può conservare il riso, una volta cotto?

chiudi

Caricamento Player...

Abbiamo esagerato con le dosi, oppure vogliamo tenerne un po’ da parte per i giorni a venire? In genere la credenza vuole che non si possa consumare il riso cotto il giorno successivo a quello di preparazione.

C’è una parte di verità, dal momento che una volta cucinati, gli alimenti devono essere consumati, dopotutto lo facciamo per nutrirci, no? Ma effettivamente cosa dobbiamo tenere in considerazione se avanza una porzione?

Possiamo conservarla a temperatura di refrigerazione, ovvero intorno ai 4°C, o magari congelarla, se non pensiamo di consumarla a breve. E’ bene comunque mangiarla il prima possibile, deve trascorre effettivamente breve tempo dalla preparazione. Non è bene tenerlo fuori dal frigo per troppo tempo, dal momento che è possibile incappare nella proliferazione di batteri.

Bisogna sapere anche che si deve riscaldare il riso pronto in un certo modo, ovvero assicurarsi che raggiunga circa i 75°C al suo interno e non solo superficialmente. Ecco perché in genere il microonde può trarre in inganno.

Refrigeriamo subito il riso che non intendiamo mangiare, dopodiché consumarlo entro due o tre giorni è il meglio che possiamo fare per non consentire la suddetta proliferazione batterica.