Patrizia Rossetti in un’Intervista Esclusiva a Donna Glamour

Patrizia Rossetti non ha bisogno di presentazioni. Uno dei volti più conosciuti della tv italiana, inconfondibile per la sua voce calda che per anni ha fatto compagnia al pubblico femminile di Rete 4 dal mattino alla sera, oggi si racconta a Donnaglamour.it.

chiudi

Caricamento Player...

Di seguito l’intervista in esclusiva a Patrizia Rossetti di donnaglamour.it.

Dopo essere stata per tanti anni il volto di Rete 4 ha presentato su Alice alcuni programmi di cucina. Le chiediamo di questa sua esperienza.“Ho affiancato una cuoca “bianca”: ho imparato tutti i segreti per fare il pane ed ora lo so fare pure io. Mi ha divertito molto. Ho accettato di condurre questo tipo di trasmissioni perché sono molto curiosa. Credo che nella vita non si finisca mai di imparare. Poi a me la cucina piace. Anzi nei miei programmi “Buona giornata” e “Domenica a casa nostra” avevo un angolo in studio, forse sono stata la prima ad avercelo, attrezzato di cucina. Invitavo gli ospiti e a seconda di chi fosse gli facevo cucinare il piatto preferito”.

Adesso è tutto un fiorire di trasmissioni dedicate alla gastronomia. Quindi nulla di nuovo sotto il sole? “Beh fondamentalmente non c’è mai nulla di nuovo, si dosano gli ingredienti e nascono nuovi format. Il mio allora era il contenitore del mattino con tutta una serie di rubriche dedicate alla casa, ovvio che non potesse mancare la cucina”.

Nulla di più buono che una fetta di pane con un filo di olio. E qui per arrivare alla seconda trasmissione che hai condotto su Alice. “Con Sergio Maria Teutonico, uno chef molto bravo, ho imparato ad abbinare le mille varietà di olio italiano a seconda delle pietanze. Una trasmissione che mi ha insegnato molto: una riscoperta del patrimonio di materie prime di cui è fatta l’Italia. L’olio, il vino, il pane e la pasta sono le nostre vere ricchezze, dovremmo esserne più consapevoli”.

E oggi Patrizia Rossetti cosa fa in tv? “Continuo le telepromozioni nei mie spazi che ho continuato a mantenere su Rete 4 e Canale 5 e quando mi capita se me lo propongono mi piace fare cose, magari piccole o di nicchia, come le esperienze di cui abbiamo parlato prima. Non mi va invece di andare a fare, a meno che l’argomento non sia interessante o sul quale seriamente potrei dire la mia, l’opinionista nei tanti talk show. Non mi piace la tv urlata dove per fare audience devi sgomitare con altri colleghi”.

Patrizia Rossetti
Patrizia Rossetti

Eppure Patrizia negli anni ’80 è stata un po’ l’antesignana dei talk. “Si e questo all’epoca era stato riconosciuto anche dal Corriere in un articolo dove io venivo messa insieme ad Enrica Bonaccorti e a Raffaella Carrà”.

Non solo tv per Patrizia Rossetti, negli anni è arrivata anche l’esperienza a teatro. “Davvero bello poter lavorare insieme ad Enrico Beruschi, poi a Ric&Gian, e ancora a Gigi Sammarchi: dei grandi attori della risata. Il teatro l’ho sempre amato molto e nei miei programmi televisivi ho sempre voluto avere come ospiti i grandi del palcoscenico. Penso ad Anna Proclamer, Ernesto Calidri, Paola Borboni. La più grande forma di spettacolo”.

Dal 1983, quando ha iniziato l’avventura televisiva, Patrizia Rossetti come è cambiata? Il pubblico di allora la riconoscerebbe? “Sicuramente ho un po’ di anni in più, ma a parte il dato anagrafico,credo di essere sempre la Patrizia Rossetti che hanno conosciuto a Buon Pomeriggio. Sono solare, istintiva, sincera e schietta. Ho sempre cercato di non prendere in giro il pubblico. Credo che se oggi dovessi tornare a condurre non sarei molto diversa, forse cambierebbe il look che è evoluto insieme al mutare della società. Sempre molto attenta a quello che vorrebbe il pubblico, nel suo massimo rispetto”.

Look e moda, quali errori non bisogna commettere? Quali consigli una bella donna di “mezza età” come è Patrizia Rossetti può regalare alle lettrici di Donnaglamour.it? “A tutte le donne: non siate ridicole. Non cercate di buttarvi via gli anni. Non dobbiamo fare l’errore di essere quelle che non siamo. Tutte abbiamo avuto, 20, poi 30, poi 40 anni e ora 50. E devo dire che dai quaranta in poi, oddio si fermassero anche non mi spiacerebbe, ma sono stati gli anni più belli: ricchi professionalmente. Sono gli anni della maturità, ti senti più forte perché sei conscia di quello che realmente desideri e di quello che non vuoi. Sai come presentarti, sai come vestirti, sai come affrontare ogni situazione che la vita ti sbatte in faccia. Ma non si può pensare di essere ad ogni età come Belen Rodriguez!!! Quando vedo donne della mia età che fanno di tutto per apparire giovani non posso far altro che pensare che siano ridicole. Accettiamo la nostra età, qualche ruga in più, i segni del tempo, beh allora scopriremo quanto siamo belle. Guardate Virna Lisi ed alla sua semplicità”.

Guarda cosa Accadde Oggi:

[jwplayer player=”1″ mediaid=”15687″]