Parchi per cani: ecco le insidie che nascondono

I parchi per i cani possono nascondere veri e propri pericoli per il nostro fedele amico a quattro zampe: ecco quali sono…

Negli ultimi anni hanno preso il via in quasi tutte le grandi o medie città i parchi per cani, aree appositamente recintate e attrezzate all’interno di alcuni giardini o parchi, dove i nostri amici a quattro zampe sono liberi di scorrazzare in massima libertà. Ma attenzione perchè secondo uno uno studio condotto dal College of Veterinary Medicine and Biomedical Sciences della Colorado State University all’interno di questi spazi ci sarebbero molte insidie nascoste.

Che cosa ha svelato una ricerca sui parchi per cani?

La ricerca ha svelato che nei parchi per cani c’è il grosso problema dei parassiti intestinali infatti i ricercatori hanno scoperto, analizzando le feci di 66 cani che frequentavano i parchi e 63 che invece non li frequentavano, che c’è un aumento dei parassiti intestinali e quindi di conseguenza un aumento di sintomi gastrointestinali per i primi.

Quello che lo studio ha voluto dimostrare è che la presenza di Giardia e Cryptosporidium, batteri nocivi che possono spesso causare problemi intestinali ai cani e anche all’uomo, era maggiore nei cani che frequentavano questi ambienti.

La cosa però non deve allarmare più di tanto i padroni perchè non vi era riscontro di un aumento di sintomi di disturbi perchè sviluppano una maggiore tolleranza.

Non abbiate quindi paura nel portare il vostro amico a quattro zampe nel parco ma se è malato è consigliabile tenerlo a casa in modo da ridurre l’esposizione degli altri cani con cui entrerebbe in contatto.

Ricordate che ormai sono moltissimi gli spazi che i vostri amici a quattro zampe possono condividere tra loro e con il proprio padrone: stiamo parlando delle spiagge per cani, dette anche dog-friendly, dove potete rilassarvi con il vostro Fido.

Estate infatti vuole dire vacanza con tutti i membri della vostra famiglia, cani compresi. La maggior parte adora fare il bagno e giocare in acqua quindi perchè lasciarli a casa?

Fonte foto: Wikipedia

ultimo aggiornamento: 20-07-2016

Redazione Donna Glamour

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X