Paola Cortellesi dichiara: “Le donne non vengono prese sul serio”

La denuncia dell’attrice Paola Cortellesi, protagonista di ‘Scusate se esisto’, con Raoul Bova: “Disparità di trattamento sul set tra uomini e donne”

chiudi

Caricamento Player...

Paola Cortellesi a difesa delle donne. Prendendo spunto dalla trama di ‘Scusate se esisto’, in uscita il 27 novembre nelle sale italiane, la conduttrice, attrice e comica romana denuncia dalle pagine di Leggo:

“Non c’entra l’estetica, ma esiste disparità di trattamento di una donna rispetto a un uomo che fa il suo stesso lavoro. Il talento, purtroppo, non le basta. E non per compromessi o favoritismi ma proprio per il tipo di opportunità che le vengono riservate. A me ci sono voluti più forza e impegno nell’essere presa sul serio”.

O forse – ma è una semplice malignità – le è bastata essere la moglie del regista. ‘Scusate se esisto’, infatti, è diretto dal marito Riccardo Milani. Al fianco di Paola Cortellesi, come  in ‘Nessuno mi può giudicare’, il bellissimo Raoul Bova. A proposito del marito, la vicinanza sul set non è stata un problema:

“Lo fanno tutti, anche se io cerco di tenere i due ambiti distinti e separati. Dopo tutto il set fa parte della mia vita e la bellezza di questo lavoro è poter incontrarvi persone che conosco e a cui voglio bene. La sfera familiare – conclude Paola Cortellesi – è tutta un’altra storia e va protetta perché chi la esibisce finisce per esporla”.

Guarda cosa accadde oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”22139″]