L’Olfatto umano può riconoscere Mille Miliardi di Odori

Secondo un recente studio scientifico l’olfatto dell’uomo può riconoscere più di mille miliardi di odori diversi.

chiudi

Caricamento Player...

Una ricerca scientifica americana ha scoperto che il nostro olfatto è molto più sviluppato e complesso di quanto si riteneva fino ad oggi. Più di mille miliardi di odori: è questo il numero astronomico che il nostro apparato olfattivo è un grado di riconoscere, ben al di sopra dei diecimila ritenuti fino ad ora.

Quando pensiamo ad un olfatto molto sviluppato pensiamo immediatamente a quello dei nostri amici animali e, a quanto pare, abbiamo sempre sottovalutato quello umano. È particolarmente difficile stabilire quanti odori possa percepire l’essere umano perché ognuno è composto da diverse molecole e ha sfaccettature e sfumature molto sottili. 

Nonostante la difficoltà,  la Rockefeller University di New York ha effettuato una ricerca pubblicata su Science, che ha evidenziato le ampie possibilità del nostro olfatto.

Per questo studio sono state prese a campione 28 persone a cui sono state fatte odorare 128 molecole, miscelate in modo diverso fino ad un massimo di 30 sostanze per volta. Mischiandosi tra loro le molecole andavano a formare degli odori molto particolari, generalmente difficili da definire e che i partecipanti non avevano mai sentito altrove.

I volontari dovevano odorare tre flaconi alla volta: due uguali e uno diverso, con l’intento di individuare quello differente. Le miscele erano formate in modo tale che gli odori si sovrapponessero e che fosse più difficile per i partecipanti distinguerne il profumo.

olfatto
olfatto

L’esperimento è stato ripetuto molte volte, utilizzando gli odori più disparati combinati insieme ma, nonostante questo, la gran parte dei volontari è riuscita a distinguere il flacone con la miscela diversa. In base a questi risultati, gli autori hanno effettuato un calcolo secondo cui l’olfatto umano sarebbe in grado di riconoscere circa mille miliardi di odori differenti.

Soddisfatto Andreas Keller, a capo del team di ricercatori,  ha dichiarato: “Abbiamo dimostrato che il nostro olfatto è molto più sensibile di quanto immaginato. Semplicemente non prestiamo attenzione a esso e non lo usiamo nella vita quotidiana”.

Da oggi in poi, quindi, non sottovalutiamo più le potenzialità del nostro naso!

Guarda cosa Accadde Oggi:

 [jwplayer player=”1″ mediaid=”11526″]