Oggi è la festa dei nonni: un giorno per dire “Grazie di tutto quelle che fate per noi!”

Oggi 2 ottobre è la festa dei nonni: loro sono persone importanti nella nostra vita e questo è un giorno per ringraziarli, passando magari un po’ di tempo con loro.

chiudi

Caricamento Player...

La festa è nata ufficialmente negli Stati Uniti nel 1978, dalla proposta di una casalinga con quindici figli e quaranta nipoti; da noi si festeggia il 2 ottobre, la ricorrenza civile è stata introdotta dalla legge 159 del 2005, mentre la Chiesa celebra gli angeli custodi.

Oggi in Italia è la loro festa: un’occasione per ringraziarli dell’amore per i loro nipoti e magari per trascorrere un po’ di tempo con loro, regalandogli una carezza o un non di scordar di me, il fiore ufficiale di questa festa.

Leggi anche: I nonni sono i nostri angeli custodi: ecco 5 ragioni per non dimenticarci mai di loro

Nonni sempre più presenti nelle vite dei nipoti, nonni che aiutano in tempo di crisi, nonni che vegliano sui nipoti e li portano a scuola o a fare sport. Sono oltre 12 milioni i nonni over 65, quasi il 20% della popolazione, e con circa 4 miliardi di euro dalle loro pensioni aiutano a sostenere figli e nipoti.

Un dato importante e preoccupante, ma di cui è fondamentale rendersi conto e farsi trovare preparati quando nel 2050 gli anziani saranno il doppio dei bambini, come sostiene il Segretario generale delle Nazioni Unite in occasione dell’International Day of Older Persons, celebrato ieri:

“Nei paesi sviluppati, entro il 2050 gli anziani saranno il doppio dei bambini, mentre nelle nazioni in via di sviluppo si prevede che il loro numero arriverà a raddoppiare (…) Non lasciare indietro nessuno: promuovere una società per tutti”

Quando tornate a casa stasera, pensate ai vostri nonni, basterà anche solo una telefonata o una breve visita a renderli le persone più felici al mondo.