Office meditation: come meditare per rilassarsi in ufficio e come farlo

Dedicarsi del tempo, soprattutto in ufficio, per liberare la mente dai pensieri negativi è la soluzione migliore per essere felici. Ma come si fa l’Office meditation? Tutte le risposte nella mia rubrica di Alessia dalla A alla Z…

chiudi

Caricamento Player...

Nel mio Business Coach voglio parlarvi della meditazione in ufficio. Esiste un tipo di meditazione che io amo definire la “Office meditation”. Adatta anche agli atei e utilizzata in diversi campi: business, grandi aziende, start-up e corporate più innovative. La Office meditation o meditazione da ufficio è un trend in forte crescita da qualche anno. Si tratta della la meditazione da ufficio ed è considerata un antidoto a una vita in cui siamo sempre più connessi e sempre più di fretta. Un pit stop per ricaricare corpo e mente prima di riprendere il ritmo frenetico.

La meditazione è una disciplina, va praticata” Steve Jobs

Cos’è la meditazione?

Forse sono la persona meno adatta a spiegare cosa sia la meditazione ma ci proverò, proverò a trasferirvi le speciali emozioni che provo. La nostra mente è come un foglio bianco. Ma se ha a che fare quotidianamente con i nostri sensi, i quali la riempiono con tanti pensieri diversi, il foglio diverrà sporco e la nostra mente non sarà più in grado di svolgere il suo compito. La meditazione è quel processo attraverso il quale il foglio torna candido e gli esercizi di meditazione aiutano a ripulirci. “La via del fare è dell’essere” Lao Tzu

Come meditare in ufficio?

Gli esercizi in ufficio sono semplici e veloci. Siediti, socchiudi gli occhi, concentrati a fissare la punta del naso per 12 secondi. Ascolta i rumori attorno a te, ascolta le sensazioni che il tuo corpo percepisce, segui il tuo respiro.

ALESSIA ZUPPICCHIATTI

Quando meditare? Dobbiamo avere l’abitudine di ritagliarci tutte le mattine, un momento per noi. Attiviamo e alleniamo la mente per progettare il nostro futuro. Insegniamo alla mente a non dare ascolto ai mille pensieri che vorrebbero consumare inutilmente il nostro tempo. Secondo gli studi di Daniel Gilbert, ricercatore di Harvard specializzato nella felicitàuna mente che divaga è una delle principali cause di infelicità“.

Quali sono i motivi per provare le meditazione?

  • Rende la mente più serena e lucida
  • Riduce lo stress e l’ansia
  • Calma i nervi e riduce gli stati depressivi
  • Riduce la paura
  • Stabilizza l’umore
  • Sviluppa un senso di benessere
  • Insegna a tenere dritta la schiena
  • Aumenta le facoltà mentali
  • Sviluppa la capacità di gestire il dolore cronico e l’auto-controllo
  • Migliora la concentrazione, specie nel lavoro, negli studi e nell’attività sportiva
  • Sviluppa la consapevolezza
  • Rende più chiara la visione di quello che vogliamo dal nostro futuro
  • Aiuta a comprendere l’importanza del momento presente, l’unico che siamo in grado di vivere.

La meditazione certamente ha avuto un ruolo importante nell’aiutarmi a coltivare la mia passione per la scrittura. Molti mi chiedono “Perché meditare?”, la risposta è duplice: dalla pratica derivano svariati effetti benefici su corpo e mente, e questo è scientificamente provato. Inoltre ho trovato una maggior consapevolezza di me stessa e una più chiara visione sui miei molteplici progetti.

Meditare mi mette un po’ d’ordine, elimino i pensieri superflui e provo a rimandarli a quando ci sarà tempo, faccio un po’ di spazio per me, dando ascolto alla mia vita, al mio “io“. La ricerca e la scienza  si occupano molto di questa disciplina, dimostrando che questo tipo di attività ha effetti strutturali sul cervello e un risvolto sulla salute psico-fisica.