Odi et Amo!

Odio e Amo!

chiudi

Caricamento Player...

Questa l’espressione del poeta latino Catullo nel suo Carme 85, questa una delle frasi rimaste impresse nei secoli per metrica, suono, significato. L’eterno dilemma, l’eterna interiore ribellione tra, letteralmente, l’odio provato per una persona misto all’amore per la medesima.

Io ti odio ma, al tempo stesso, ti amo! Perché nulla potrà mai essere perfetto in te, perché nulla potrà mai essere come io realmente desidero, perché sicuramente mi deluderai, mi tratterai male, mi farai soffrire! Per te piangerò, e molto, ma per te e con te riderò, ti amerò nonostante la mia volontà, nonostante le difficoltà, nonostante la razionalità.

Tu non sei razionale, nasci in quella parte di me dove non esiste controllo, non esistono barriere, non esistono limitazioni.

Io non mi sopporto per questo, perché ti vedo come sei, a volte freddo, a volte calcolatore, puro opportunista, a volte cinico, tu stesso privo di sentimenti e di una meta alla quale aggrapparti. Eppure tutto questo non conta perché io ti amo in quella parte di me che nulla può cancellare!

Odi et amo. Quare id faciam, fortasse requiris.

Nescio, sed fieri sentio et excrucior.

Odio e amo. Per quale motivo io lo faccia, forse ti chiederai.

Non lo so, ma sento che accade, e mi tormento.

Burgay Michele