Nuova scoperta sulle dipendenze: un interruttore per dire stop all’alcolismo

Dopo la pillola per aiutare a smettere i assumere alcol, è stato recentemente scoperto l’interruttore per dire stop all’alcolismo.

chiudi

Caricamento Player...

L’alcolismo è una sindrome patologica determinata dall’assunzione acuta o cronica di grandi quantità di alcol.

A partire dalla fine del ventesimo secolo, l’alcolismo è stato considerato un disturbo correlato alla dipendenza, caratterizzato da un consumo compulsivo e incontrollato della sostanza, solitamente a scapito della salute del bevitore, delle sue relazioni e della sua posizione sociale. Come per altre dipendenze da droghe, l’alcolismo è considerato una malattia curabile.

Leggi anche: Pillola contro l’alcolismo: un semplice rimedio per far fronte ad un problema sociale

Proprio in merito alla sua cura, arrivano grandi novità.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Molecular Psychiatry, è stato scoperto un ‘interruttore’ che potrebbe essere spento per fermare la dipendenza da alcol, senza gli effetti collaterali dei farmaci oggi in uso per l’alcolismo.

L’interruttore scoperto e’ un piccolo frammento di Rna (una molecola chiamata miR-30a-5p) che aumenta in maniera anomala quando il consumo di alcolici non e’ piu’ sotto controllo e diventa esagerato e prolungato nel tempo fino alla dipendenza.

Lo studio, è stato condotto su cavie presso l’universita’ di San Francisco, e mostra che bloccando questo microRna si puo’ fermare l’eccessivo consumo di alcolici riportandolo a livelli moderati e sotto controllo. Gli esperti hanno anche osservato che al blocco del miR-30a-5p mediante molecole mirate che potrebbero costituire la base per nuovi farmaci anti-dipendenza, corrisponde il ristabilirsi in una regione del cervello della corretta quantita’ di un’altra molecola che, al contrario, consente di moderare il consumo di alcolici, una molecola chiamata BDNF.

Secondo il ministero della Salute,in Italia ci sarebbero circa un milione di persone alcoldipendenti e oltre 8 milioni di persone a rischio.