Nu Project: il progetto che celebra la bellezza naturale del corpo delle donne

Zero make up, location casalinghe e vita di tutti i giorni. Il fotografo Matt Blum non immortala le modelle, ma donne di tutti i giorni. Si chiama Nu Project ed è il progetto che celebra la bellezza naturale

chiudi

Caricamento Player...

In un’era in cui il Photoshop è il protagonista incontrastato delle riviste patinate in cui non esiste modella che non accetti di comparire su un giornale se non risulta pressochè perfetta, si sta facendo strada il Nu Project.

Ad idearlo è il fotografo Matt Blum, che ha deciso di creare il Nu Project nel 2005.

Guarda la foto gallery completa di Nu Project

Nessuna modella, quasi zero makeup. Le sue fotografie sono l’elogio alla normalità, la celebrazione dei piccoli difetti e delle imperfezioni. Ma sono anche lo specchio della personalità delle protagoniste e di tutte quelle peculiarità che rendono ciascuna unico e di cui si dovrebbe essere fieri.

Il Nu Project ha coinvolto inizialmente 150 donne americane, i cui ritratti sono stati raccolti nel libro The Nu Project Vol I, acquistabile online.

Lo scorso anno, il Nu Project è arrivato anche in Europa: le donne di Copenaghen, Berlino e Varsavia sono state fotografate per la serie di immagini che verrano sia esposte in alcune gallerie sia pubblicate in un prossimo libro.

Chiunque si trovi a osservare le foto del Nu Project si troverà a riflettere: perché essere imbarazzati dal proprio corpo, quando ognuno ha le sue peculiarità, i suoi punti di forza, le sue imperfezioni?

Guardando le foto del Nu Project si resta senza parole: donne di tutti i giorni riescono ad essere di una bellezza disarmante, piene di fascino e di stile da fare invidia a vere modelle.

Forse il Nu Project sta aprendo una nuova era in cui le donne iniziano ad amarsi e ad apprezzarsi per quello che sono e non per l’ideale che devono incarnare a tutti i costi.