Novità nella scuola: l’educazione ambientale sarà una materia obbligatoria

La riforma della scuola prevede l’introduzione dell’educazione ambientale come materia obbligatoria.

chiudi

Caricamento Player...

La riforma della scuola è una delle cose che fa più discutere al momento, ma c’è del buono, sopra le parti, ovvero, l’intruzione dell’educazione ambientale obbligatoria.

Leggi anche: Agriasilo e agrinido: le ecoscuole che insegnano la vita sostenibile

Un grande passo avanti per la scuola, perchè l’educazione ambientale sta diventando oggetto di studio fondamentale per le nuove generazioni che si trovano a vivere in un mondo in cui le risorse sono limitate e bisogna affidarsi il più possibile alla madre terra, che va rispettata e curata nel giusto modo, con il contributo di tutti.

Per questo motivo, dal prossimo settembre, l’educazione ambientale farà parte del programma scolastico obbligatorio anche in Italia. L’annuncio è stato dal Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, durante il suo intervento alla Camera dei Deputati agli Stati Generali sui cambiamenti climatici e la difesa del territorio.

L’educazione ambientale sarà composta da dieci argomenti principali, tra cui: rifiuti, biodiversità, tutela degli animali, tutela del mare, alimentazione corretta e sostenibile. Questi argomenti verranno trattati anche in maniera trasversale con altre materie già presenti in programma come scienze, arte e nuove tecnologie.

L’educazione ambientale sarà il motore del cambiamento per uno stile di vita più sano e sostenibile, per il bene personale e dell’intero pianeta.