Noce, mango, jojoba e sandalo: i migliori amici dei capelli fragili

Il sole, il caldo, il sale e il cloro, non fanno che aumentare lo stress dei capelli fragili. In questo periodo più che mai, occorre correre ai ripari con rimedi naturali per evitare l’eccessivo sfoltimento.

chiudi

Caricamento Player...

Può trattarsi di naturale conformazione o di fattori come stress (che produce tossine nemiche del capello) e assunzione di farmaci (inquinanti per la struttura capillare). In ogni caso i capelli fragili, che tendono a spezzarsi, possono essere rinforzati.

La prima cosa da fare è evitare di dargli il colpo di grazia con permanenti, extensions e frequenti stirature. E anche diminuire l’uso del phon, approfittando del sole estivo.

In secondo luogo, si potrà ricorrere alle gocce di noce, lozione che applicata sui capelli dopo lo shampoo, contribuisce a ristrutturare le chiome deboli. Si può massaggiare anche la cute, per assicurare un’azione sul cuoio capelluto.

L’errore che spesso si commette è quello di non considerare i capelli con la medesima attenzione con cui trattiamo la nostra pelle, assicurandogli cioè la giusta idratazione e l’idoneo nutrimento per far fronte ai mesi caldi. Questo, unito alla stanchezza, porta a trovarsi con i capelli fragili, per passare dalle doppie punte alla caduta dei capelli o sfoltimento della chioma.

Si potrà utilizzare, per prevenire il disastro, un impacco di mango. Questo frutto, sia ingerito che utilizzato direttamente sui capelli, protegge dall’invecchiamento di pelle e capelli causato dai raggi UV. Tutto ciò grazie ai betacaroteni, alla vitamina C (che favorisce la circolazione a livello dei follicoli piliferi) e dei volati (che combattono la caduta precoce).

Un altro rimedio naturale contro le chiome sfibrate è l’unguento a base di sandalo e rosmarino, particolarmente indicato in questo periodo, per affrontare lo stress di cloro, sole, sale e vento.

Ogni 2 settimane, dopo lo shampoo, occorre massaggiare la cute e distribuire per tutta la lunghezza questo composto: 1 cucchiaio di olio di jojoba e 4 gocce di olio essenziale di sandalo. Lasciarlo in posa per un’ora e sciacquare. L’olio di jojoba può essere utilizzato più spesso, anche una volta a settimana. E’ un ottimo rinvigorente.