Nina Moric e la polemica sulle donne dell’est, la modella croata dice la sua

Anche Nina Moric ha detto la sua in merito alla questione ‘donne dell’est’ che ha portato alla chiusura della trasmissione Parliamone Sabato della Perego.

chiudi

Caricamento Player...

La modella croata Nina Moric è intervenuta sulla polemica donne italiane vs donne dell’est, che ha portato alla chiusura della trasmissione Parliamone Sabato condotta da Paola Perego. La modella croata ha ribadito il suo punto di vista a “Casam2o”, la trasmissione radiofonica trasmessa su radio m2o.

Nina Moric: “Questa classifica tendenzialmente non mi offende!”

Nina Moric
FONTE FOTO: facebook.com/nina2207sos

Nina Moric sembra avere le idee chiare in merito alla questione affrontata nella trasmissione di Paola Perego, che ha suscitato un vero e proprio polverone mediatico: “Su alcuni punti non sono d’accordo ma tendenzialmente questa classifica da donna dell’Est non mi offende. Io sono una ragazza dell’Est molto particolare e ovviamente non tutte siamo uguali. Però devo dire che è vero che dopo la gravidanza noi slave torniamo in piena forma subito, è un fatto genetico. Io però anche se amo essere sexy, in casa e a letto invece metto i pigiamoni. E poi il vero uomo di casa sono io, comando io. Vero Favoloso?”

Nina Moric ha poi proseguito il suo discorso, non avendo ben chiara la fonde delle asserzioni sulle donne dell’est. Come riporta Dagospia: “Ah, Paola Perego forse ne sa qualcosa“, senza però argomentare ulteriormente.

La modella ha poi concluso: “Io sto dalla parte delle donne, di Paola Perego e di tutte le ragazze dell’Est. E poi questa classifica dice il giusto: noi donne dell’est sappiamo perdonare e non portiamo rancore. E sappiamo anche cucinare. Ad esempio io l’uovo al tegamino lo so fare da Dio. Viva le donne”. 

Insomma, la questione è ben lungi dall’essere risolta. E se Nina sembra essere tranquilla in merito, non così molte donne che si sono sentite profondamente offese dalla questione, tanto da costringere la produzione di Parliamone Sabato a chiudere i battenti.