Nichi Vendola: matrimonio e poi un figlio

«Vorrei sposarmi con Ed», queste le parole del Presidente uscente della Regione Puglia Nichi Vendola in merito ai progetto col suo compagno con cui è fidanzato da oltre 10 anni

chiudi

Caricamento Player...

Nichi Vendola soffia sul fuoco e riprende l’argomento “adozioni gay”.

Non si è ancora placata l’ondata di polemiche nate dopo le dichiarazioni di Dolce e Gabbana a proposito della possibilità di avere figli per le coppie figli gay, che il governatore della Regione Puglia Nichi Vendola esce allo scoperto affermando che, appena scadrà il suo mandato il suo obiettivo sarà sposarsi con il compagno Ed Testa, il canadese da cui convive ormai da molti anni.

Nichi Vendola parla anche della dichiarazione rilasciata dagli stilisti la scorsa settimana:

«Che cosa penso di Dolce e Gabbana e della loro difesa della famiglia tradizionale? Credo che dall’alto del loro rango sociale non comprendano davvero che cosa vuol dire vivere in un Paese dove l’omofobia uccide e il deficit di diritti pesa su molte vite».

Domenico Dolce si è espresso in maniera netta contro i figli nati in provetta per le coppie di omosessuali. Lo stilista aveva ricordato che scegliere di essere gay implica delle scelte e non diventare padre è una di quelle.

A questa affermazione si aggancia Nichi Vendola che parla di omofobia, violenza e diritti dei gay.

Stefano Gabbana non si schiera con Domenico Dolce ma concede all’ex compagno la libertà di rivendicare la sua opinione. Lui non la pensa allo stesso modo sui figli ritenendo che invece, si verificassero le condizioni, non sarebbe sbagliato che due gay potessero adottare un bambino nella loro casa.

Leggi anche: #BoycottDolce&Gabbana: Elton John contro Dolce&Gabbana

Nichi Vendola ha raccontato i suoi progetti alla rivista diretta da Alfonso Signorini “Chi”, nella quale ha detto:

«La paternità è un pensiero che riposa in un angolo della mia vita e che ho sempre rimandato. Sicuramente ho sempre amato il mondo dell’infanzia e vorrei scrivere un libro di filastrocche per bambini».