Natale 2016: i 10 borghi più belli da visitare

Se c’è una cosa che in Italia non manca è il patrimonio di borghi affascinanti, romantici, misteriosi o poetici per trascorrere il Natale 2016 in modo originale

chiudi

Caricamento Player...

Se c’è una cosa che in Italia non manca è il patrimonio di borghi affascinanti, romantici, misteriosi o poetici in qualunque periodo dell’anno e in occasione del Natale 2016 non possono che diventare ancora più suggestivi.

Il profumo di cioccolato, croccante e vin brulè riempie le vie tra i tradizionali mercatini di Natale e l’immancabile presepe. Proprio in questi posti il Natale diventa a dir poco speciale, magari con qualche fiocco di neve che colora il mondo intero di calma e magia.

I borghi italiani più suggestivi

San Candido, Bolzano: una delle località più suggestive dell’Alta Pusteria, inclusa all’interno del Parco Naturale Tre Cime. Quì troviamo un’atmosfera natalizia scintillante per la neve e le luci che decorano chiese e monumenti. Troverete tanto artigianato, gastronomia e vini nei tradizionali mercatini di Natale, che in Alto Adige sono una vera istituzione.

Asiago, Vicenza: sorge nel cuore dell’omonimo altopiano ed è considerato uno dei più belli d’Italia. L’altopiano è un famoso comprensorio sciistico specializzato nello sci nordico, con chilometri e chilometri di piste battute. A partire dal 14 novembre, i tradizionali mercatini di Natale, che si terranno nelle due principali piazze della città.

Greccio, Rieti: In questo borgo medioevale, secondo la tradizione, San Francesco realizzò il primo presepe vivente della storia.Correva l’anno 1223. Nel luogo dove venne rappresentata la natività oggi sorge un suggestivo santuario, abbarbicato su un costone roccioso come un nido d’aquila. Una cosa da fare: a circa mezz’ora di distanza c’è la Cascata delle Marmore, tra le più alte d’Europa.

Amalfi, Salerno: Visitare la Costiera in inverno è un modo per assaporare tutto il calore e la spiritualità di questa terra, tra bancarelle ricche di golosità, addobbi, processioni, spettacoli pirotecnici e presepi che sono opere d’arte.

Loreto, Ancona: quì è custodita la più celebre reliquia legata al Natale, almeno in Italia. Stiamo parlando della Santa Casa di Nazaret. Qui, secondo la tradizione, la Vergine Maria ricevette l’annuncio della nascita miracolosa di Gesù da parte dell’Arcangelo Gabriele. La leggenda narra che la Casa sarebbe stata portata a Loreto da alcuni angeli, dopo non poche peripezie.

Poffabro, Pordenone: Un minuscolo borgo di case in pietra, con cortili sui quali si affacciano ballatoi di legno. Non ci sono grandi palazzi signorili o chiese sontuose, ma antiche pievi e capitelli votivi sparsi un po’ ovunque, segno della devozione popolare. Nel periodo natalizio questo, che è uno dei Borghi più Belli d’Italia, diventa anche un fiabesco museo all’aperto: la gente del posto realizza decine di presepi artigianali, sistemati qua e là lungo i vicoli.

Manarola, La Spezia: Qui si realizza, ogni anno, il più grande presepe del mondo? L’opera è anche inserita nel Guinness dei primati. Occupa un’intera collina e quando viene acceso regala uno spettacolo commovente, con le sue migliaia di lampadine che illuminano un’infinità di personaggi a grandezza naturale. Il presepe verrà inaugurato l’8 dicembre e potrà essere ammirato per tutto il mese di gennaio.

Fonte immagine: Pixabay