Nando Colelli dice addio al mondo del porno, ecco perché

Nando Colelli, ex concorrente del Grande Fratello 11, ha deciso di dire addio al mondo del cinema a luci rosse per una ragione ben precisa.

chiudi

Caricamento Player...

Come molti ricorderanno Nando Colelli, ex concorrente del Grande Fratello 11, era stato uno dei personaggi più chiacchierati di quell’edizione, ma anche dopo, per la sua decisione di dedicarsi ad una carriera nel mondo del porno. Dopo diversi film all’attivo, Nando ha però deciso di dire addio al cinema a luci rosse per un motivo per preciso, facilmente immaginabile.

Nando Colelli: “Lascio il porno perché sono molto innamorato”

nando colelli e daiana
FONTE FOTO: facebook.com/ferdinando.colelli

A Nuovo TV Nando Colelli ha raccontato di aver trovato finalmente il vero amore: “È una ragazza della mia età, Daiana Antonecchia. Stiamo insieme da quattro mesi e anche se lei non mi ha mai messo di fronte a una scelta, ho capito che non era un compromesso facile. Quindi, per rispetto suo, ho voluto dire io addio ai film hard! Da quando ho perso la testa per lei, non me la sono più sentita di fare quella vita. Mi sono innamorato, chi l’avrebbe detto! Ormai sono legatissimo a Daiana. È l’unica donna che mi capisce. Trovare una bella persona al giorno d’oggi non è facile”.

Sono quindi lontani i tempi dei film per adulti con Sara Tommasi: “Per la prima volta sono completamente perso. E di donne io ne ho viste tante nella mia vita, credetemi. Quando recitavo nei film porno mi capitava di vedere anche tre o quattro donne al giorno, quindi potete immaginare quanto sia complicato fare un calcolo. Però per me era soltanto un lavoro come un altro. La carriera del pornodivo non è romantica”.

Colelli non esclude neppure una prossima convivenza con Daiana, che di lavoro fa la direttrice di una sala scommesse: “Io vivo a Pomezia. Ma non è detto, magari presto andremo a convivere. Ho sempre sognato di avere una moglie e due bambini, un maschietto e una femminuccia. In questo sono un ragazzo normale, senza troppi grilli per la testa”.