Naike Rivelli, 5 cose che non sai sull’esplosiva figlia di Ornella Muti ospite a Verissimo

Bellissima e di certo non timida. Naike Rivelli, spesso hot su Instagram, sarà ospite a Verissimo domani 22 aprile, con mamma Ornella Muti. Ecco qualche suo piccante segreto…

Classe 1974, Naike Rivelli è la primogenita di Ornella Muti e del produttore spagnolo José Luis Bermúdez de Castro. Ha cominciato la sua carrierà nel cinema all’età di sedici anni, nel 1990, quando venne scelta dal regista Ettore Scola per recitare nel film Il viaggio di Capitan Fracassa. Ha preso poi parte ad altre produzioni nazionali ed internazionali, conducendo Paperissima Sprint nel 1999. Nel 2015 ha partecipato a Pechino Express con il suo fratellastro Andrea Facchinetti. Naike sarà ospite di Verissimo, il 22 aprile, insieme a sua mamma Ornella Muti, in una puntata che si preannuncia imperdibile. Ma scopriamo qualche piccola curiosità sulla bella Naike…

Naike: dalla nascita di Akash… alla dichiarazione di essere bisessuale

  • Naike è madre di Akash, nato nel 1996 e frutto di una breve relazione dell’attrice.
  • Nel 2010 ha rivelato di essere bisessuale.
  • Nel 2010 ha anche esordito come cantante pop con lo pseudonimo Nayked. Il suo primo singolo I Like Men è stato pubblicato il 12 novembre dello stesso anno dalla Universal Music.
  • Ha avuto una relazione con Yari Carrisi, figlio del cantante Al Bano Carrisi e di Romina Power.
  • Naike è una provocatrice. Spesso il suo profilo Instagram è ricco di foto hot che la immortalano seminuda e in pose ammiccati, spesso affrontando anche argomenti seri.

Naike Rivelli e la polemica con Cristel Carrisi

Naike Rivelli, seppur invitata, non si è presentata alle nozze di Cristel Carrisi, sorella del suo ex compagno Yari, celebrate nel settembre 2016. La figlia di Ornella Muti, che di certo non ha peli sulla lingua, non le ha mandate a dire: “Io non sono amica della figlia di Al Bano, già i matrimoni sono di una noia mortale. Se vai al matrimonio di qualcuno che non conosci o perché non hai niente da fare o perché hai bisogno di visibilità. Io non avevo motivo di andarci e in più non hanno invitato mio fratello che è un suo carissimo amico, hanno fatto le scuole insieme. Questo sgarbo non me lo dovevano fare, non ci sarei andata manco pagata”.