Mulberry, viva l’Inghilterra tra giardini e Cara Delevingne

Mulberry propone ancora la sua collezione senza direttore creativo. Modelli ispirati ai celebri giardini inglesi, due borse realizzate con Cara Delevingne.

chiudi

Caricamento Player...

Ideare, progettare e presentare una collezione senza un direttore artistico è un po’ come,  per una squadra di  calcio, presentarsi alle  partite di campionato  senza allenatore. Come nel calcio, però, non  è detto che poi –  alla  fine –  la scelta sia da considerarsi necessariamente perdente.  Pur senza art director  –  e non è  la  prima volta – Mulberry ha sfornato una collezione  primavera estate assolutamente intrigante. Una collezione presentata a parte e non in passerella, altra scelta fuori dagli schemi da  parte della griffe  inglese.

[wooslider slider_type=”attachments” limit=”20″]

Certo, non  è  che gli abiti  e le borse presentate siano venuti su da soli,  o  si siano  assemblati come per  magìa:  in  realta un team di progettazione Mulberry c’è, la mano di Fran Stringer è evidente nelle scelte e nel tipo di proposte; manca però un elemento di raccordo, una figura di riferimento per il  noto marchio che – a dispetto di crisi,  preoccupazioni e rivolgimenti politici ed economici – continua a vivere in un mondo tutto suo, dove i prezzi  restano esageratamente alti anche se il  target di riferimento non è, almeno  a chiacchiere, necessariamente la high class.

La collezione Mulberry per la prossima stagione calda è tipicamente di stampo britannico, con toni minimal ed una sobrietà di fondo che non lasciano dubbi sulle  origini dei componenti del  team di progettazione. Motivo ispiratore è, come dichiarato dagli stessi creativi di Mulberry,  “la gioia dei giardini inglesi nei giorni d’estate. I colori, i profumi, persino i  fiori di Kew Garden, Sissinghurst e Great Dixter finiscono sui motivi degli abiti e sulle stampe delle borse, in cui predominano tre tipi di fiori: cornflower, cow parsley e delphinium. L’alternativa è la tinta unita, ma comune ad entrambe è il mood minimalista e sartoriale. Tra i capi proposti spiccano quelli in pelle leggera, tipicamente  estivi, abbinati con efficacia a camicette chiffon o in seta.

Visto il grande successo della collaborazione con Cara Delevingne, due i nuovi modelli di borse proposti da Mulberry in tandem con la  nota super model. Il primo è una serie di borse multi-tasking trasformabili  all’occorrenza in zaini, il secondo – decisamente di tendenza – si chiama invece Delphie, una borsetta  piegabile  in modo da ottenere due diverse versioni di colore e trasformabile in clutch, pochette o tracollina.