Mulberry, autogestione finita: arriva Johnny Coca?

Dopo un anno e mezzo, per Mulberry sembra davvero arrivato il momento per un nuovo direttore creativo: la scelta sarebbe caduta su Johnny Coca, di Celine

chiudi

Caricamento Player...

Che sia arrivata l’ora per Mulberry di trovare finalmente un direttore creativo?  Da oltre un anno la nota maison naviga praticamente a vista, priva di una guida ferma e sicura, di una mano  capace di dettare linee, di suggerire stili e direzioni, di dare insomma un’impronta definita alle creazioni del brand. A quanto pare, la singolare autogestione del celebre marchio inglese sta finalmente per  terminare.

Secondo quanto afferma un popolare magazine londinese, il Sunday Times, Mulberry avrebbe infatti puntato Johnny Coca, responsabile degli accessori e della pelletteria di un  altro  brand molto conosciuto, Celine.

L’annuncio – secondo i reporter inglesi – sarebbe ormai imminente e porrebbe fine  ad una “vacatio” che dura addirittura dal  giugno dell’anno scorso, quando Emma Hill lasciò l’incarico dopo sei stagioni. Doveva essere sostituita a breve, invece da quel  momento in poi Mulberry non ha avuto pace.

Senza un direttore creativo, salutata anche a  marzo dall’amministratore delegato Bruno Guillon e con la scarsa fortuna ottenuta dalle ultime collezioni “autogestite”, Mulberry ha visto ridurre drasticamente le vendite e i ricavi.

Particolarmente allarmante l’ultima previsione sui profitti per l’anno prossimo, che probabilmente ha indotto i vertici del brand ad  arruolare in fretta e furia un nuovo direttore creativo. La scelta sarebbe caduta su Johnny Coca: sarà lui il salvatore di Mulberry?