Motocicletta: per la Donna è un Toccasana per la Salute

chiudi

Caricamento Player...

Le donne che guidano abitualmente una motocicletta hanno dei benefici per la salute. Lo afferma una ricerca specifica.

Secondo una ricerca svolta dal Motorcycle Industry Council, dal 2009 al 2013  sono aumentate del 2% le vendite di motociclette a clientela femminile. La rivista “Womenridersnow” collega questo incremento e l’interesse femminile nei riguardi della motocicletta, al fatto che la donna ha un maggiore bisogno di trovare delle attività che le aiutino ad eliminare lo stress accumulato ogni giorno. L’azione di guidare una moto è un ottimo modo per far aumentare la concentrazione, e acquisire maggiore consapevolezza e chiarezza interiore con i conseguenti benefici per la mente.

Guidare una moto mette in contatto con la natura, da una sensazione di indipendenza e aiuta il benessere del corpo aiutandolo ad essere sempre attivo.

donne-in-motocicletta
donne-in-motocicletta

Andare in motocicletta è quindi un vero e proprio elisir per il benessere. Questa conclusione è confermata dallo studio di un’Università giapponese, secondo cui guidare le due ruote, presupponendo una maggiore attenzione e concentrazione, diventa un vero e proprio allenamento per il cervello, che viene così sottoposto ad un rinnovamento cellulare con benefici anche da un punto di vista mnemonico.

Un’altra ricerca statistica ha rilevato nelle donne motocicliste valori di autostima globale  superiori rispetto alle altre donne. il 37% delle biker si sente felice, rispetto al 16% delle “non motocicliste”. Quasi il doppio delle donne in moto è inoltre più sicuro di sé: le percentuali sono state calcolate rispettivamente al 35% per le motocicliste contro il 18% delle altre. Ma i vantaggi che una moto può dare non sono finiti qui. Lo studio suggerisce infatti che in sella a una moto si migliorano le relazioni. Il 60% delle guidatrici dichiara di avere un modo migliore di comunicare, mentre delle altre donne che non hanno a che fare con le due ruote, lo dichiara solo il 38%. E per finire, anche la sfera sessuale ne guadagna: ben il 27% di coloro che montano in sella hanno dichiarato di sentirsi sexy, contro il misero 7% delle altre donne che non condividono la loro passione.