Morto Talus Taylor, l’ideatore dei Barbapapà

E’ morto all’età di 82 anni Talus Taylor, l’ideatore dei Barbapapà, le creature che prendono il loro nome dallo zucchero filato

chiudi

Caricamento Player...

I Barbapapà sono colorate creature divenute le protagoniste di un fumetto e di una serie a cartoni animati create nel 1970 da Talus Taylor, professore di matematica e biologia, e dalla moglie architetto e designer, Annette Tison.

Taylor, nato a San Francisco nel 1933. è venuto a mancare il 19 febbraio scorso a Parigi, all’età di 82 anni ma solo la notizia è stata resa pubblica.

Talus e Annette nel 1969 mentre si trovavano nel jardin du Luxembourg di Parigi ebbero l’idea di creare una serie a fumetti con protagonista il Barbapapà quando passeggiando sentirono un bambino piangere mentre chiedeva ai genitori un «baa baa baa baa». Taylor non parlava francese quindi chiese la moglie gli spiegò che il bambino voleva lo zucchero filato, che in francese si chiama “Barbe à papa” (barba del papà letteralmente). Poco dopo a pranzo, in un tavolino di un bistrot, la coppia disegnò su una tovaglietta di carta la prima bozza del personaggio che ebbe poi un successo mondiale insieme alla sua famiglia: la moglie Barbamamma e i loro sette Barbabebè.

Da quel momento la coppia produsse dieci volumi di storie e dopo il grande successo delle strisce a fumetti, nel 1974 venne poi realizzata una serie animata giapponese, che è anche il primo cartoon proveniente dal Sol Levante a essere sbarcato in Italia (trasmesso dal 1976 su Raidue): una nuova serie è stata poi realizzata nel 1999; entrambe vengono regolarmente trasmesse ancora oggi.