Monica Bellucci compie 50 anni ed è ancora l’icona della bellezza italiana

Eleganza, bellezza e talento sono solamente alcune delle qualità dell’attrice umbra: Monica Bellucci ha affermato di sentirsi forte e felice della sua vita professionale e privata, nonostante il fallimento del matrimonio con Vincent Cassel, il padre delle sue due figlie.

chiudi

Caricamento Player...

L’attrice umbra Monica Bellucci stila il bilancio dei suoi primi 50 anni e dice:

“E’ più che positivo”. Intervistata dal Gazzettino spiega: “La vita va avanti e un’attrice, per essere credibile, dev’essere nutrita dalla donna” e aggiunge che la felicità le arriva da alcune cose semplici ed essenziali: “Sono viva, in buone salute, ho due figlie che adoro”.

Il 2014 per lei è un anno particolare, infatti festeggerà 50 anni il prossimo 30 settembre ma Monica Bellucci, che da tre decenni è indiscutibilmente una delle icone del fascino italiano nel mondo, rivela di non essere spaventata da un compleanno così importante.

Monica Bellucci può vantare ancora un fisico straordinario, una bellezza senza tempo condita da un’eleganza smisurata. Monica Bellucci, che si avvicina alla data fatidica dei 50 anni, si racconta al Messaggero e scopre per il pubblico il suo lato sconosciuto, quello di donna forte e felice della sua vita. La Bellucci ha dichiarato più volte, che l’amore non finisce ma si trasforma:

“Non ho più paura, mi sento serena. Crescendo ho imparato a confrontarmi con la realtà e con gli altri. Sono molto più contenta oggi che quando avevo trent’anni”.

Il tema della bellezza è sempre stato presente nella vita di Monica Bellucci e nella sua professione e oggi l’attrice umbra lo affronta con maturità:

“La bellezza è un talento naturale che, come l’intelligenza, ci è stato dato per metterci alla prova. E uno strumento del mio lavoro, ovviamente. Ma se è fine a se stessa può diventare un handicap”.

La carriera di Monica Bellucci inizia come modella per poi arrivare al cinema. Nel 1991 gira il film TV “Vita coi figli”, assieme a Giancarlo Giannini. Quell’esperienza, malgrado sia legata alla sola televisione, le apre comunque molte porte e la Bellucci comincia a capire che il cinema può diventare davvero un’aspirazione realizzabile. Ecco dunque che, sempre nel 1991, è protagonista de “La riffa” di Francesco Laudadio e interprete in “Ostinato destino” di Gianfranco Albano. Nel 1992, invece, il gran salto internazionale che la proietta direttamente ad Hollywood: ottiene infatti una parte nel “Dracula” di Francis Ford Coppola.

Nel 1995 la Bellucci approda nuovamente al cinema internazionale con un ruolo di protagonista nel film “L’appartement” di Gilles Mimouni in cui conosce l’attore Vincent Cassel suo futuro sposo e compagno di numerosi film, come ad esempio “Méditerranées” e “Come mi vuoi”. Nel 1996 un importante riconoscimento le viene dalla Francia: riceve un “Cesar” come miglior giovane attrice promessa per il suo ruolo nel film “L’appartamento”. Nel 1996 la Bellucci è co-protagonista in “Le doberman” di Jan Kounen. Nel 1997 è la volta di “L’ultimo capodanno” per la regia di Marco Risi per il quale nel 1998 riceve il Golden Globe, premio della critica straniera per l’Italia come miglior attrice italiana. Nel 1998 gira la commedia noir “Comme un poisson hors de l’eau” di Hervé Hadmar. In Spagna Monica Bellucci ottiene grande successo di pubblico con il film spagnolo “A los que aman” di Isabel Coixet. Sempre nel 1998 Monica gira come protagonista femminile il film noir “Frank Spadone” di Richard Bean con Stanislas Mehrar e a Londra gira un cortometraggio dal titolo “That certain something” di Malcom Venville recitando in inglese.

Tra il 1999 e il 2000 l’abbiamo vista in “Under Suspicion”, accanto a Gene Hackman e infine come protagonista nell’ultimo lavoro di Tornatore “Malena”. Attrice ormai ampiamente riconosciuta e affermata, si è definitivamente scrollata di dosso il riduttivo ruolo di modella.

Nel 2003 è tornata alla ribalta a livello mondiale per la sua -seppur marginale- interpretazione del personaggio di Persefone in “Matrix Reloaded”. Dopo la “Passione di Cristo” di Mel Gibson in cui interpretava Maria Maddalena.

Guarda cosa accadde oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”18536″]