Modella troppo magra, nuove polemiche su Stella McCartney

Ancora polemiche su Stella McCartney dopo la pubblicazione di una foto promozionale su Instagram di una sua modella filiforme. La stilista: “Cambio foto”

Ancora polemiche attorno a Stella McCartney. Neanche il tempo di raccogliere applausi e consensi per le iniziative a sostegno della ricerca sul cancro al seno che la figlia di Linda,  indimenticata moglie di Paul McCartney morta proprio per un tumore, ne ha combinata un’altra. Già la  scorsa settimana era scivolata su una buccia di banana avventurandosi in alcune considerazioni di dubbio gusto – e di sicura inadeguatezza – sul corpo femminile:

“Le  donne forti sono poco attraenti, io preferisco raccontare la loro fragilità”, aveva detto la stilista mandando in passerella un nutrito gruppo di modelle letteralmente filiformi.

Ieri, poi, ne ha fatta una nuova. Sulla sua pagina Instagram, nel lanciare la campagna tesa  a destinare il 15% del ricavato della  vendita di una canotta della prossima collezione primavera estate alla Fondazione Linda McCartney Centre del Royal Liverpool University Hospital, la designer inglese ha postato la foto di una ragazza con addosso una t-shirt della  collezione, la modella coreana Ji Hyde Park: bene, la  giovane asiatica è davvero magrissima. Di più, galleggia  pericolosamente sui confini dell’anoressia.

Questo, almeno, si può pensare osservando la foto in questione. Che adesso non c’è più, visto che dopo alcune ore – proprio a  causa delle proteste e dei rilievi mossi dai follower – Stella McCartney ha pensato  bene di rimuoverla e di sostituirla con quella di un’altra modella più in carne,  Malaika Firth.

“Quello scatto è stato fatto di fretta nel backstage ed è risultato fuorviante, avremmo dovuto essere più attenti – ha spiegato la stilista a The Indipendent – Noi vogliamo celebrare ogni forma femminile, taglia, razza ed età”.

Insomma,  il problema non è la magrezza in sé, ma l’averla esaltata  attraverso la pubblicazione di una foto. Questo, almeno, è lo Stella McCartney-pensiero.

Due cadute di stile, insomma,  a  stretto giro di posta ed entrambi sullo stesso tema  spinoso, quello della magrezza, del  concetto di modella  filiforme da portare in passerella, di mito del magro a tutti i  costi. Si dice che tre indizi facciano  una prova, nel caso di Stella McCartney siamo  arrivati a due. La  moda, portatrice di valori universali e condivisi, deve essere realmente alla portata di tutti.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy

ultimo aggiornamento: 03-10-2014

Redazione Donna Glamour

X