Milly Carlucci parla del sogno che non ha mai realizzato

Intervistata da Oggi, la conduttrice Milly Carlucci, affermata sia nella vita professionale che personale, ha svelato uno dei suoi grandi rimpianti

chiudi

Caricamento Player...

Milly Carlucci è sicuramente una delle conduttrici più amate dagli italiani, icona di bellezza, talento e professionalità. Ai grandi successi nella vita professionale, la Carlucci può sicuramente contrapporre anche una vita privata davvero ricca di soddisfazione. Nel 1985 ha sposato l’ingegnere Angelo Donati e con lui ha avuto due figli bellissimi e che si sono affermati nei rispettivi campi: Angelica e Patrick.

Milly Carlucci e il desiderio di un’altra gravidanza

milly-carlucci-instagram

L’unico piccolo, grande, rimpianto della conduttrice di Ballando con le Stelle è solo quello di non essere rimasta incinta per la terza volta. Milly avrebbe desiderato tanto un terzo figlio, ma a farla desistere dal suo intento è stato proprio suo marito.

A Oggi la conduttrice ha dichiarato: “Avrei voluto un terzo figlio, ma Angelo, mio marito, non era d’accordo. Diceva che ci sarebbe stato troppo distacco d’età, che rischiavamo di essere i nonni di nostro figlio. E così, un po’ a malincuore, ho rinunciato”.

Nonostante questo desiderio rimarrà tale senza trasformarsi in realtà, Milly ha di che gioire grazie ai suoi due splendidi figli.

Angelica, bellissima 29enne, è dirigente d’impresa nell’azienda fondata dal padre e passa grande parte dell’anno in Inghilterra, la città in cui ha studiato. La giovane, infatti, ha frequentato Oxford e la London School of Economics.

Patrick, invece, ha 24 anni e, dopo aver studiato economia a Londra, ha anche frequentato un corso di sceneggiatura a Los Angeles.

Per il momento sembra che nessuno dei due ragazzi voglia seguire le orme della madre lavorando nel piccolo schermo.

Ciò che però maggiormente Milly si augura è di poter presto diventare nonna e dare al suo nipotino tutto quell’amore che non ha mai potuto dare al terzo figlio, desiderato ma mai arrivato.

FONTE FOTO: TWITTER