Miley Cyrus espone le sue opere alla New York Fashion Week

Miley Cyrus esporrà per la prima volta le sue sculture a New York in occasione della Fashion Week e sta preparando un nuovo disco di cover.

Il 10 settembre Miley Cyrus esporrà le sue opere artistiche e figurative durante la New York Fashion Week nello spazio riservato al fashion designer statunitense Jeremy Scott. Dal giorno seguente, poi, le opere della popstar saranno ospitate nella galleria espositiva di “V Magazine” in Mercer Street sempre a New York, ovviamente.

[wooslider slider_type=”attachments” limit=”20″]

La cantante, Miley Cyrus  ha deciso di esporre alcune opere d’arte create da lei stessa e delle quali sembra andare particolarmente fiera. Lo ha rivelato in anteprima a V Magazine, parlando della motivazione che l’ha spinta a seguire questa sua aspirazione artistica.

Si tratta di opere creative realizzate con materiale povero raccolto durante i suoi tour, qualcosa per terra, oggetti regalati dai fan, altri raccolti in diversi momenti della sua giornata. Il risultato? Un insieme di creazioni pop cui l’artista ha dato il nome di “Dirty hippie”, cioè “sporco hippie”.

La stessa Cyrus ha spiegato la genesi di queste opere:

“Io sono sempre stata fortunata tutto mi è riuscito facile nella vita. Però il 2014 è cominciato malissimo. Sono stata in ospedale, mi è morto il cane e tante altre cose. Così ho cominciato a raccogliere degli oggetti da terra e farne scultura. I miei amici, mio fratello, dicevano che trasformavo le cose negative in positive. Ho trasformato l’immondizia in cose che mi rendevano felice”

Miley Cyrus è un vero vulcano: oltre alla carriera musicale, si è lanciata anche nel mondo dell’arte.

“Sembra stupido da dire ma sento come se la mia arte sia una specie di metafora, un esempio della mia vita, perché un sacco di cose brutte accadono. Sono così fo*tutamente fortunata. Tutto è stato sempre e solo facile per me. Ma all’inizio di quest’anno, ho odiato il 2014, perché tutto ciò che poteva andare storto è avvenuto: sono stata in ospedale, il mio cane è morto… Continuava a piovermi mer*a addosso. Allora ho iniziato a prendere tutte quelle cose di mer*a e renderle migliori e usarle. Mio fratello e i miei amici hanno tutti detto che è quello che mi vedevano fare. Quindi, è così che ho iniziato a fare arte. Avevo un mucchio di spazzatura, di cazz*te, e così invece di lasciare che rimanessero solo cazz*ate e spazzatura, le ho trasformate in qualcosa che mi ha reso felice”.

ultimo aggiornamento: 08-09-2014

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X