Miley Cyrus contro l’identità di genere: “Nessuno mi può definire”

Miley Cyrus parla di identità di genere e vuole sentirsi libera di essere ciò che vuole: a volte si sente ragazza, a volte ragazzo

chiudi

Caricamento Player...

L’ultima provocazione di Miley Cyrus è questa, ma ora l’ex baby star Disney affronta temi difficili e delicati come l’identità di genere e le convenzioni sociali.

Leggi anche: Miley Cyrus: notte brava e foto hot in compagnia di Scout e Tallulah Willis

Miley Cyrus parla di lotta contro le norme di genere e la definizione di un’identità precisa in un’intervista all’ Associated Press, dichiarando di avere avuto in passato qualche problema a riguardo.

“Non desideravo essere un ragazzo, in un certo qual modo non volevo essere nulla”

Poi Miley ha aggiunto di volersi impegnare con un’aasociazione benefica per chi si sente come lei ma non ha le sue stesse possibilità di esprimersi.

“Non odio essere una ragazza, ma come vengo classificata, ma la scatola in cui vengo messa dentro. Nella posizione in cui mi trovo sento di avere a disposizione potere per cambiare le cose. Ci sono molti ragazzi nel mondo che non hanno le mie stesse opportunità e vivono sotto le regole dei loro genitori o quelle imposte dalla società”

Miley Cyrus infatti, pare abbia avuto relazioni sia eterosessuali sia omosessuali, anche se ora non si parla d’altro del presunto ritorno con l’ex Liam Hemsworth, dopo che con Patrick Schwarzenegger è finita del tutto a causa del tradimento di lui.

NOTHING can/will define me! Free to be EVERYTHING!!!

Una foto pubblicata da Miley Cyrus (@mileycyrus) in data: