“Mi manca la prima serata, ma il mio futuro sarà da produttrice” parola di Emanuela Folliero

Non è facile restare sull’onda del successo per trent’anni di fila. Tra orde di improvvisati, meteore di passaggio e presunti famosi incapaci di gestire stress e popolarità, Emanuela Folliero è quasi un caso da manuale.

chiudi

Caricamento Player...

Emanuela Follier, profilo basso, zero gossip spinto, poco spazio alle chiacchiere inutili e tanto lavoro si è conquistata sul campo la fama di professionista incallita e da quasi tre decenni resiste agli scossoni televisivi, schivando colpi bassi e colleghe rampanti.

Ora la Folliero è impegnata su Rete 4 con la seconda edizione di Sai cosa mangi? Anche in questa stagione, al centro di ogni appuntamento si parla dell’importanza degli ingredienti, della grande qualità offerta del nostro territorio e quanto di meglio presente nella tradizione culinaria italiana.

Al centro dell’attenzione un elemento nobile e importante della cucina mediterranea come l’olio d’oliva, ma anche la mozzarella, le arance e tutti i migliori prodotti italiani.

Emanuela Folliero e vari produttori d’eccellenza ne sveleranno dettagli e curiosità per apprezzarne al meglio le tante virtù.

Ogni puntata sarà monografica su un alimento e spazieremo dall’olio allo zenzero, dal Grana Padano alle bacche di Goji. Nelle cinquanta puntate partiremo da un elemento base della nostra alimentazione, approfondendo col supporto dei professori dell’Università romana di Tor Vergata.

“Con gli ingredienti che abbiamo a casa si possono fare molte cose mantenendo attive le proprietà organolettiche dei prodotti. E’ interessante” racconta Emanuela Folliero. Alcuni chef durante le puntate realizzeranno dei piatti partendo dall’alimento della puntata, con gli chef di alcuni importanti ristoranti italiani e alcun ex concorrenti di MasterChef”.

Emanuela Folliero nel 2015 festeggerà i 50 anni.

“A differenza di altre colleghe, che tornano indietro con l’età, non ho problemi a parlarne. Ma non consigli non ne ho: non faccio sport e per il momento reggo. Ho la fortuna di nascere magra ed è un bel vantaggio: non faccio diete per dimagrire, piuttosto seguo un regime alimentare per stare bene e avere energia”.

Trent’anni di carriera senza inciampi.

“Pensandoci, se tornassi indietro non so se rifarei questo mestiere. Ho studiato per farlo, non sono arrivata impreparata anche perché quando ho iniziato io i provini erano veri: o sapevi fare o restavi fuori. Sono sempre stata seria, non ho mai rotto le scatole e ho saputo conquistarmi la fiducia delle persone. Ho preso il treno giusto, ecco. E’ più facile arrivare che restare”.

Nonostante tutto, la Folliero contina a restare a Mediaset.

“Io continuo a credere in Mediaset. Potevo far scadere il contratto e guardarmi in giro, ma mi trovo bene e sinceramente preferisco rimanere dove sto, visto che sono una milf e non più una ragazzina. Scherzi a parte, vorrei fare sempre di più la produttrice, cosa che faccio da qualche anno con molto piacere: mollerei la conduzione solo per dedicarmi al dietro le quinte. Così potrei evitare di truccarmi”.