Melissa Satta parla della maternità e del suo rapporto con Boateng

Melissa Satta ha parlato di quanto sia difficile essere madre e vivere lontano dall’uomo che ha sposato lo scorso giugno: il calciatore Kevin Prince Boateng

chiudi

Caricamento Player...

Intervistata da Vanity Fair, la showgirl Melissa Satta ha raccontato i primi 3 mesi da signora Boateng. Melissa ha infatti sposato l’ex calciatore del Milan nello scorso mese di giugno. Rispetto alla vita da ‘fidanzati’, le cose non sono cambiate molto.

La Satta e Boateng, infatti, già vivevano insieme e sono genitori del bellissimo Maddox, che oggi ha 2 anni. Tuttavia, Melissa e Kevin in questo momento non vivono sempre insieme dal momento che lui gioca in Spagna e lei è rimasta a Milano per lavoro.

Melissa Satta: “Non avere il proprio marito sempre a casa non è facile”

melissa-satta-instagram

Ha dichiarato Melissa: “È ancora stranissimo pensare a me come a una moglie, ma soprattutto non riesco ad abituarmi al “signora”. quando mi chiamano così mi verrebbe da dire: “No, vabbè, ti prego. Mi rifiuto, mi sento ancora troppo giovane”. Rispetto a prima non sento alcuna differenza. Può cambiare qualcosa per una coppia che prima non viveva insieme. A noi invece non è successo nulla di nuovo: convivevamo già, abbiamo un figlio, eravamo già famiglia. Di base viviamo a Milano, sia io, sia Kevin che Maddox ci sentiamo a casa qui, poi il nostro lavoro ci porta a viaggiare. Ma non è la prima volta che questo accade. Maddox è nato in Germania, e quando ero incinta facevo avanti e indietro. Sono una pendolare cronica per amore”. 

La showgirl ha poi parlato di come sia difficile per una giovane madre come lei non avere sempre il proprio marito accanto, anche solo per supporto: “Certo, stare lontani richiede tanti sacrifici, non avere il proprio marito sempre a casa non è facile, soprattutto quando hai un bambino e magari avresti bisogno di un supporto, anche se da lontano so che Kevin c’è sempre per noi. Però, a volte, tornare a casa e trovare il proprio marito con cui scambiare 4 parole dopo una giornata difficile, è bello. Ma abbiamo grande rispetto per il lavoro di entrambi: lui non limiterebbe me, io non limito lui, rispettiamo quello che facciamo. Ci siamo conosciuti così e continuiamo così, ma non è che sarà così per tutta la vita. I calciatori, per esempio, a una certa età vanno “in pensione”, quindi io e Kevin avremo tutta la vita per stare seduti sul divano tutte le sere”.

In attesa di tempi, dunque, più facili e nei quali potranno stare sempre vicini, Melissa affronta quotidianamente le sfide della maternità con il suo piccolo Maddox, ormai in età critica: “Li chiamano i terrible two, quindi diciamo che non è tutto in discesa. Ogni età ha i suoi problemi e ci hanno detto che più i figli sono grandi, più i problemi diventano grandi, più sono piccoli, più i problemi restano piccoli. Io, di certo, problemi grossi per fortuna ancora non ne ho mai avuti, ma di certo far la mamma non è una cosa semplice. A nessuna età”.

FONTE FOTO: INSTAGRAM