Con la Mela di AISM, facciamo correre la ricerca e le speranze dei giovani

I volontari dell’ Associazione Italiana Sclerosi Multipla Sabato 11 e Domenica 12 Ottobre come ogni anno offriranno alla cittadinanza l’opportunità di finanziare la ricerca sulla sclerosi multipla nelle piazze d’Italia con la Mela di ASIM.

chiudi

Caricamento Player...

La sclerosi multipla è una patologia cronica , imprevedibile e progressivamente invalidante che colpisce 72.000 persone in Italia , di cui la metà sono giovani tra i 20 e i 35 anni , i quali ricevono la diagnosi nel momento della vita più ricco di progetti . Per questo oltre alla ricerca sulla “SM”, che AISM finanzia per il 70% in Italia , l’associazione si impegna sul territorio con numerosi progetti socio assistenziali a supporto dell’ autonomia e dei diritti delle persone con sclerosi multipla.

Oggi grazie ai progressi ottenuti dalla ricerca scientifica, ci sono terapie in grado di rallentare il decorso della sclerosi multipla e di migliorare la qualità di vita delle persone che ne sono colpite. Tuttavia la causa e la cura risolutiva non sono state ancora trovate : per questo è indispensabile sostenere la ricerca scientifica e le attività dell’ AISM sul territorio.

I sacchetti di mele romagnole a varietà mista (golden, modì e granny ) da 1,8 kg ciascuno saranno inseriti in graziose borsine in TNT con il logo AISM.

I fondi raccolti saranno destinati alla ricerca scientifica, ad incrementare i servizi socio assistenziali a supporto dell’autonomia delle persone con sclerosi multipla e in particolare a finanziare il Progetto Giovani, tramite cui l’Associazione supporta i ragazzi con SM in tutti i campi – famiglia, lavoro, studio – attraverso incontri, convegni e pubblicazioni specifiche.

Oggi AISM, con la sua Fondazione, è l’unica organizzazione nel nostro Paese che da oltre 40 anni interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla, indirizzando, sostenendo e promuovendo la ricerca scientifica, contribuendo ad accrescere la conoscenza della sclerosi multipla e dei bisogni delle persone con SM promuovendo servizi e trattamenti necessari per assicurare una migliore qualità di vita e affermando i loro diritti.

La manifestazione nasce non solo per garantire sostegno alla ricerca, ma anche per portare avanti i Programmi di AISM a supporto dei giovani con SM: sportelli informativi e di orientamento, convegni sul territorio, prodotti editoriali pensati per rispondere a quesiti e problemi che si presentano nella vita quotidiana, sanitaria, sociale e lavorativa e un blog (www.giovanioltrelasm.it) dove tutti possono riconoscersi e “sentirsi a casa”.

La ricerca negli ultimi anni ha fatto molti progressi. Esistono terapie in grado di rallentare la progressione della malattia e di migliorare la qualità di vita delle persone. Ma la causa e la cura risolutiva non sono state ancora trovate. Per questo è fondamentale sostenere la ricerca scientifica oggi per garantire una migliore qualità di vita, per trovare nuovi trattamenti sempre più efficaci domani, trovare la causa della SM e la cura risolutiva in un futuro sempre più vicino.

Per informazioni sui punti di solidarietà si può consultare il sito www.aism.it o contattare la sede di Udine 0432-509233, e-mail segreteria@aismud.it.