Maxi Lopez non riesce a vedere i suoi figli, intanto Wanda Nara e a Ibiza con loro e Icardi

Maxi Lopez vorrebbe vedere i suoi tre figli che l’ex moglie Wanda Nara gli terrebbe lontano. Ora i piccoli sono a Ibiza con lei e il suo nuovo marito Icardi

chiudi

Caricamento Player...

Intervistato da Radio Del Plata, Maxi Lopez, attaccante del Torino FC, accusa l’ex moglie Wanda Nara di non fargli passare abbastanza tempo con i loro tre bambini.

Leggi anche: Wanda Nara:”Maxi Lopez non paga gli alimenti!”

E’ guerra aperta tra Maxi Lopez e l’ex moglie che ha portato i bambini in vacanza a Ibiza con l’attuale marito, attaccante dell’Inter Mauro Icardi e la loro primogenita Francesca.

“Non sapevo che erano ad Ibiza. Abbiamo un accordo legale nel quale si stabilisce che i bambini passano le vacanze con me. Però questo accordo firmato dal giudice vale solo per il territorio argentino, non in Italia. E in Italia è più facile fare quello che si vuole. È già successo durante le vacanze di Natale. Lei mi disse che i bambini sarebbero stati con me quando sarei tornato dopo Capodanno. Ma quando tornai dall’Argentina spense i telefoni. Ora sono alcuni giorni che non sento i miei figli e non li posso vedere. Ho denunciato tutto alla polizia perché è assurdo che mi impedisca qualsiasi contatto. Wanda trova sempre scuse perché se le cose andassero bene lei non finirebbe sui giornali. Oggi io mi perdo le vacanze con i miei figli e durante l’anno li vedo solo quando decide lei. Lotterò fino all’ultimo giorno per loro perché è un mio diritto e perché da 3 anni mi organizzo con squadre italiane per restare vicino a loro.”

Wanda Nara risponde a tono alle accuse di Maxi Lopez e lo fa tramite Twitter dove dice la sua sulla gestione dei loro figli.

“I tuoi figli non stanno con te perché hai falsificato i pagamenti di 4 mesi quando ne dovevi 12! E perché non ti sei occupato di loro per tutto l’anno. La giustizia penale ti aspetta in Italia, dove sono nati i tuoi figli. Oggi sei andato in tv perché nessun giudice ti copre più. Non credo che tu sia ad Ibiza se, secondo quello che dici, non hai neanche un centesimo per i vaccini che ho fatto ai tuoi figli venerdì. Sono stati loro a dire che non volevano stare con una persona che li lascia con la babysitter per andarsi a divertire a Ibiza. Essere padre non vuol dire portare i bambini 20 giorni a Ibiza, ma essere presenti 365 giorni l’anno! Rispettare tutti gli obblighi.”

E la guerra continua sulle spalle dei tre bambini, che ovviamente, non hanno colpe.