Maurizio Costanzo lancia un appello alla De Filippi: “Risposami!”

Intervistato da Novella 2000, Maurizio Costanzo ha parlato del suo grande amore per la moglie Maria De Filippi facendole un sincero appello.

chiudi

Caricamento Player...

Maurizio Costanzo è stato intervistato da Novella 2000, a cui ha parlato del grande amore che lo lega ormai da tanti anni alla sua quarta moglie, la conduttrice Maria De Filippi. Di sua moglie, Costanzo ha dichiarato:

“Lei viene prima di tutto. È vero, verissimo, Maria è la persona che risposerei, lei è moglie, sorella, amica, tutto. (Maria, risposami). La conobbi a Venezia, all’epoca lavorava da un avvocato, faceva pratica, la invitai a venire a Roma poiché stava nascendo una mia società e poi da cosa nasce cosa. Maria ha tante valenze e poi, dopo tre matrimoni, il quarto o viene bene oppure smetti”.

Maurizio Costanzo: chi è, la carriera e come contattare sui social
FONTE FOTO: facebook.com/MaurizioCostanzoUfficiale

Maurizio Costanzo sul GF VIP: “Simona Izzo è invadente come sempre!”

Il giornalista e presentatore ha analizzato anche la partecipazione di Simona Izzo (con cui ebbe una relazione durata 3 anni tra il 1980 e il 1983) al GF VIP 2: “Simona è invadente come sempre, anche lì nella Casa lo è. Sono certo che la partita se la giocheranno lei e Malgioglio, mi è dispiaciuto che sia andata via Serena Grandi perché poteva essere un terzo elemento. Apprezzo molto la conduzione di Ilary Blasi, è molto brava”.

Come riconoscere un talento? Costanzo sembra avere le idee chiare in merito: “È difficile, per esempio io ho fatto trenta anni di Maurizio Costanzo Show e se parliamo dei comici, li provavo con il pubblico, così è stato per Riondino, per Enzo Iacchetti, per Covatta, per Gioele Dix, anche per Vittorio Sgarbi, che comico non è. Il talento come lo riconosco? Il mio è stato sempre e solo intuito e devo dire che mi è andata sempre bene”.

Non è mancata anche una domanda volta a sapere come mai abbia deciso di intervistare Pietro Maso, autore di un efferato omicidio familiare perpetrato nel 1991: “Perché è di passaggio a Roma prima di trasferirsi in Spagna, l’intervista l’ha data solo a me. E poi perché volevo vedere da vicino uno che aveva avuto il coraggio di uccidere il padre e la madre, desideravo guardarlo negli occhi”.

FONTE FOTO: facebook.com/MaurizioCostanzoUfficiale