Massimo Bossetti: la cassazione conferma l’ergastolo

La cassazione conferma l’ergastolo per l’assasinio di Yara

La I sezione penale della Cassazione, dopo 4 ore di camera di consiglio, ha dichiarato inammissibile il ricorso dell’imputato,detenuto nel carcere di Bergamo. La corte composta da 6 uomini ha messo la parola fine: ergastolo confermato per Bossetti. La ragazzina di 13 anni venne uccisa nelle campagne bergamasche il 26 novembre 2010.

yara-gambirasio
yara-gambirasio

La difesa di Bossetti ha provato in tutti i modi a smontare una tesi accusatoria basata sulla prova regina per antonomasia: il Dna. Gli avvocati Claudio Salvagni e Paolo Camporini, infatti, avevano presentato in Cassazione un ricorso di 600 pagine, per i quali la condanna all’ergastolo si sarebbe dovuta annullare.

Per la giustizia italiana Massimo Bossetti è, in via definitiva, l’assassino di Yara Gambirasio.

Il legale della famiglia della vittima si dichiara “soddisfatto anche se però Yara non c’è più”.

 

ultimo aggiornamento: 12-10-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X