Marianna Madia: la Mamma Ministro del Governo Renzi

Ha saputo della nomina a ministro mentre guardava Peppa Pig con suo figlio. Conosciamo più da vicino chi è Marianna Madia.

chiudi

Caricamento Player...

Ha saputo della nomina a ministro mentre stava guardando alla tv Peppa Pig insieme al suo bambino. Marianna Madia ha giurato al Quirinale davanti al presidente Napolitano sfoggiando un bel pancione, è in dolce attesa all’ottavo mese. Nella storia della Repubblica è il secondo ministro, dopo Stefania Prestigiacomo, che giura in stato interessante.

Marianna Madia (Partito Democratico) da sabato è il nuovo ministro della Semplificazione e della Pubblica Amministrazione del “Governo Beautiful”, così i maligni hanno subito ribattezzato l’esecutivo di Matteo Renzi che, sottolineano questi, è forse più attento all’immagine che non alla sostanza.

Marianna Madia è in buona compagnia nel governo dei records – il  più giovane di sempre, il più snello dopo il De Gasperi III del 1947, il primo a garantire la stessa partecipazione a uomini e donne – e forse è proprio lei, insieme alla collega di partito, la PD Maria Elena Boschi, ad aver contribuito all’assegnazione dell’etichetta “beautiful”.

Leggi anche: Maria Elena Boschi è il nuovo Ministro delle Riforme del Governo Renzi 

Trentatrè anni, romana, viso incorniciato da una fluente chioma bionda, sguardo dolce e penetrante: Marianna Madia il posto da ministro se l’è conquistato con determinazione e impegno.

Marianna Madia: la Mamma Ministro del Governo Renzi
Marianna Madia: la Mamma Ministro del Governo Renzi

Figlia del giornalista e attore Stefano, pronipote del giurista e deputato fascista Titta Madia, ha studiato Scienze Politiche alla Sapienza. Laureatasi si è specializzata all’Istituto di Studi Avanzati di Lucca. Diverse collaborazioni la portano ad  occuparsi delle problematiche del lavoro.

Marianna Madia non passa inosservata per le sue capacità a Valter Veltroni, segretario del PD, che la candida alle elezione politiche del 2008. Diviene uno dei volti del rinnovamento giovanilistico del partito tentato da Veltroni.

Il suo fascino e una liason con Giulio Napolitano, figlio del presidente della Repubblica Giorgio, non le risparmiano critiche. Dallo scorso anno il neo ministro Marianna Madia è legata sentimentalmente al produttore televisivo Mario Gianani.

Nel 2011, con una prefazione di Susanna Camusso, segretario della Cgil, ha pubblicato “Precari. Storie di un’Italia che lavora” (Rubbettino).

C’è da crederci che anche stavolta stupirà con il suo impegno chi mette in dubbio le sue qualità e chi sostiene che una donna incinta, tra questi il segretario di Lega Nord Matteo Salvini, non possa fare il ministro.

Andrea Formagnana.