Maria Elena Boschi è il nuovo Ministro delle Riforme del Governo Renzi

Maria Elena Boschi è uno dei nuovi ministri della squadra di governo nominata dal nuovo presidente del Consiglio Matteo Renzi ed è anche la più giovane con i suoi soli 33 anni.

chiudi

Caricamento Player...

Il governo più giovane che l’Italia abbia mai avuto e quello che conta più presenze femminili è quello di Matteo Renzi. L’attenzione si focalizza sui volti delle “quote rosa” che sabato 22 febbraio gli italiani hanno potuto conoscere al giuramento avvenuto al Quirinale davanti al Capo dello Stato Napolitano.

Gli uomini indossavano lo scuro completo d’ordinanza mentre le donne spiccavano con le loro note di colore; tra tutte ha attirato l’attenzione il tailleur blu elettrico di Maria Elena Boschi, neo ministro delle Riforme e dei Rapporti con il Parlamento. Con il suo sorriso smagliante e le scarpe elegantemente abbinate a borsa e sottogiacca, Maria Elena Boschi sta catalizzando l’attenzione anche sulla rete e soprattutto sui Social Network infatti il suo profilo Twitter conta già 14mila follower.

Leggi anche: Marianna Madia, la Mamma Ministro del Governo Renzi

Maria Elena Boschi è il nuovo Ministro delle Riforme del Governo Renzi
Maria Elena Boschi è il nuovo Ministro delle Riforme del Governo Renzi

Classe 1981, la 33enne è nata a Montevarchi, vive e lavora a Firenze dove fa l’avvocato; recentemente ha preso in affitto un appartamento a Roma. E’ stata membro del consiglio di amministrazione di Publiacqua, carica da cui si è dimessa dopo la candidatura alle elezioni del febbraio 2013 con il Partito Democratico. Nel 2009 ha sostenuto la candidatura a sindaco di Firenze di Matteo Renzi e, nel 2012, quella alle primarie del centrosinistra, poi vinte da Pierluigi Bersani.

Alle politiche del 2013 è stata eletta alla Camera dei deputati nella lista del Pd. E’ considerata fedelissima e vicinissima a Matteo Renzi, con il quale ricopre il ruolo di consigliere giuridico. Ma è anche una delle organizzatrici della Leopolda, tanto da guadagnarsi due appellativi: «La giaguara della Leopolda» e «L’amazzone di Renzi» .

Tra gli altri soprannomi ci sono anche “faccia d’angelo” e “Miss Parlamento” grazie al fatto che Maria Elena è considerata una delle donne più eleganti del Parlamento attuale.