Marco Mazzoli a trans? Tutta la verità

Marco Mazzoli, speaker de Lo zoo di 105, è stato colto in flagrante dalle Iene mentre faceva salire un trans sulla propria auto: un metodo estremo per pubblicizzare l’uscita del proprio ultimo film

chiudi

Caricamento Player...

Marco Mazzoli a trans? La notizia, trapelata nelle ultime grazie ad un servizio delle Iene, ha fatto il giro del web, scatenando più di qualche malumore intorno al tanto amato speaker de Lo zoo di 105. Nessuno, infatti, si sarebbe mai potuto aspettare un comportamento di questo genere, con la moglie che, ovviamente, non l’ha presa nel migliore dei modi: “Per me sei morto!”. Una scena, quella della salita sull’auto del trans, conclusasi in modo ancora più bizzarro, con Marco Mazzoli in corsa, con un solo calzino addosso, per le strade di Milano.

C’è qualcosa sotto?

Come riportato da dagospia.com, la scena ripresa dalle Iene era stata precedentemente architettata dallo stesso Marco Mazzoli: lo speaker italiano, infatti, ha da poco lanciato il proprio nuovo film, visibile in tutti i cinema a partire dallo scorso 31 Marzo. Questa trovata del trans non ha fatto altro che pubblicizzare, ancora maggiormente, l’uscita della propria opera nelle sale, con il pubblico intero che tutto si sarebbe aspettato tranne che un espediente per rendere ancora più visibile la copertina del proprio ultimo film.

Con un trans? Non solo!

Marco Mazzoli era disposto davvero a tutto pur di rendere ancora più famoso il proprio film: non solo ha deciso di andare con un trans per conto delle Iene ma ha, inoltre, dovuto sopportare i numerosissimi scherzi architettati dalla redazione di Italia 1. Scherzi che lo hanno costretto a confessare, in diretta, di essere “sottodotato”, a fingere dell’esistenza di una possibile relazione, a Tiki Taka, tra Buffon ed una sua amica ed a “infastidire” telefonicamente sia Cristina Buccino che Cristina D’Avena, senza considerare i vari Giorgio Mastrota e Giuseppe Cruciani. Ecco cosa può succedere quando un uomo è disposto a tutto pur di raggiungere il proprio obiettivo.