Mangiare piccante aumenta il testosterone negli uomini

Una ricerca scientifica condotta dagli scienziati dell’Università di Grenoble, pubblicata inoltre sulla rivista internazionale Physiology and Behavior lo conferma: mangiare piccante aumenta il livello di testosterone negli uomini.

Novità importante nel mondo della ricerca sugli ormoni maschili e femminili: uno studio degli scienziati dell’Università di Grenoble e pubblicata sulla rivista Physiology and Behavior, lo conferma: mangiando cibi piccanti si aumenta il livello di quello maschile, il testosterone.

Il livello di testosterone nell’uomo adulto gioca un ruolo molto importante non solo per quanto riguarda la sessualità, ma anche l´apparato muscolo scheletrico, la vitalità e la buona salute.

La ricerca dimostrerebbe come il testosterone possa agire come protezione da malattie metaboliche come ipertensione e diabete mellito e secondo recenti studi anche sulla depressione. Il ruolo più conosciuto è quello di contribuire a garantire la fertilità, in quanto stimola la maturazione degli spermatozoi nei testicoli.

Forse non tutti sanno che il testosterone è noto, non solo per rendere gli uomini molto più attivi sessualmente, ma anche per renderli più avventurosi emolto più aggressivi: si tratta di un ormone che prioprio nell’età dell’adolescenza ha il suo picco e che generalmente cala col il passare degli anni. Tutti gli uomini che hanno il livello dio testosterone alto generalmente tendono ad essere più dominanti e più forti nel gruppo, insomma dei veri e propri leader.

La nuova ricerca porta quindo a pensare che i cibi piccanti vengoano privilegiati da chi ne ha di più. Viceversa, se un uomo si dovesse sentire particolarmente debole e passivo, può provare ad iniziare a mangiare speziato se vuole iniziare ad avere un certo peso nella società e più carica sessuale con la prorpia donna.

Secondo l’autore di questo studio che vede il testosterone protagonista Laurent Begue, con questa scoperta”si aprono nuovi scenari nella biologia della preferenza del cibo espandendo la nostra comprensione del collegamento tra i processi ormonali e l’assunzione di cibo”.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 19-12-2014

Emanuela Bertolone

X