Mamme e corredini: cosa non deve mancare per il neonato

Il momento della nascita di un figlio, si sa, è uno dei più importanti della vita di una donna e di una coppia. Ecco tutto ciò che non deve mancare.

Il benvenuto, il primo sguardo, il primo vagito, sono tutti dettagli che resteranno scritti nella memoria di una famiglia. Per il primo figlio come per tutti gli altri l’emozione è sempre la stessa. 

Nell’universo profondo delle mamme e dei primi giorni di conoscenza con il suo cucciolo è importante non lasciarsi prendere dall’ansia e avere ben chiaro tutto ciò che servirà al piccolo per il suo ingresso in quella meravigliosa e caotica realtà che è il mondo.

Mamme e corredini è un binomio prezioso e ricco di sfumature, per non confondersi è importante conoscere cosa non deve mancare per il neonato. Insomma, gli abiti e gli accessori che deve necessariamente avere nel momento del bisogno come tutine, calzini, body, pannolini. Tutto quello che fa entrare ancora di più una donna nella splendida dimensione della maternità. 

mamme e corredini

Prima di capire gli oggetti da portare con sé nel momento del parto, è necessario sapere cos’è una borsa nascita. Niente di più semplice, si tratta della borsa che conterrà il necessario per il neonato per i primi tre giorni di permanenza in ospedale o in clinica. Solitamente si prepara intorno al settimo mese di gravidanza, ma ci sono mamme che preferiscono farlo prima e altre che invece non si sentono pronte fino alle ultime settimane di gestazione. Questione di gusti e di personalità. 

Mamme e corredini: come si decide

A dirla tutta è l’ospedale o la clinica in cui si decide di partorire che consegnano alle future madri una lista di ciò che non deve mancare nella borsa nascita. Dipende dal singolo regolamento, ma solitamente c’è un numero di oggetti che vale per tutti.

Cinque o sei body, ghettine (una specie di calza o di pantaloncino), tutine o pagliaccetti, calzini, cappellini, bavette. Non possono mancare neanche un paio di guanti e almeno un pacco di pannolini. Se pensiamo che il cambio medio è di 6 pannolini al giorno, è bene averne la giusta quantità a disposizione. 

Per scegliere gli abiti e i dettagli più particolari non ci sono soltanto i negozi tradizionali, ma internet va incontro alle fantasie delle mamme che non vedono l’ora di poter vestire i loro piccoli come hanno sempre immaginato. Ci sono siti interessanti come Spio Kids che propongono idee e prodotti di qualità per ogni tipo di esigenza e di personalità. Il consiglio è quello di non affidarsi a realtà che propongono offerte a prezzi stracciati che dietro nascondono brutte sorprese. 

Mamme e corredini: finalmente ti vedremo!

Preparare il corredino significa anche sentire sempre più vicino il momento della conoscenza di quel piccolo e meraviglioso dono che per nove mesi ha vissuto con noi, mangiato con noi, respirato con noi. Sì, perché riuscire a fargli trovare ciò di cui ha bisogno è anche un modo per trasmettergli l’amore incondizionato che abbiamo per lui ora che possiamo farlo guardandolo negli occhi e stringendolo al nostro petto come avevamo sognato dal momento della comparsa delle due linee rosa sul test di gravidanza. E allora… finalmente ti vedremo!

ultimo aggiornamento: 15-11-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X