Maison Martin Margiela va sempre contro corrente

Maison Martin Margiela porta in passerella l’ennesima provocazione a Paris  Fashion Week: collezione trasparente e sfacciata decisamente esuberante

chiudi

Caricamento Player...

Lo stile di Maison Martin Margiela è quello di discostarsi dalle mode del momento, di viaggiare in una sua direzione definita, infischiandosene di dettami e regole condivise spesso da altri.

Anche a Parigi il brand francese non si smentisce e propone sulla passerella della Fashion Week una collezione primavera estate dal taglio volutamente provocatorio, fatto di stampe, tessuti e forme sapientemente mixate.

[wooslider slider_type=”attachments” limit=”20″]

Linee originali ed esuberanti in cui le trasparenze giocano un ruolo importante, diventando motivo portante di abiti sfacciatamente sexy, ai limiti del  buon  gusto. Particolarmente riuscito ed apprezzato dal  competente pubblico parigino l’abito in voile trasparente, con  tanto di tuta bianca sottostante a pois, così come il soprabito in organza tinteggiato di un delicatissimo color pesca.

Particolari anche gli abiti o  i  completi asimmetrici, tra cui spicca quello con gonna triangolare.

Il troppo, però, storpia ed a  lungo andare si ha la sensazione che Maison Martin Margiela trovi forza e ragion d’essere solo…nel non  essere qualcun altro. La voglia di stupire e di differenziarsi a tutti i costi non è coronata da successo in altri capi della collezione, come ad esempio i vestiti lunghi in stretch che lasciano chiaramente intravedere la biancheria intima, o le gonne che si avvolgono al corpo grazie a degli improbabili lacci: a volte basterebbe essere un attimino più semplici  per colpire davvero nel segno.