“Mai fatto uso di droghe”, Simona Ventura risponde alle critiche

Simona Ventura intervistata da “Il Fatto Quotidiano” parla della sua vita, del suo rapporto con il denaro e del suo matrimonio con Stefano Bettarini.

chiudi

Caricamento Player...

Simona Ventura è diventata un volto noto per la televisione italiana ritagliandosi sempre più spazio e (diciamolo) essendo sempre pronta a sgomitare con la concorrenza. In una intervista a “Il Fatto Quotidiano” però ha voluto sfogarsi precisando tante cose che sono sempre rimaste un po’ oscure, specialmente perché su di lei le cattiverie non si sono certo sprecate e ha subito tanti attacchi.

Ecco un estratto:

“Mai ucciso nessuno. La vita è così, possono adorarti o detestarti. Succede. Mi ritengo una buona persona e chi ha lavorato con me lo sa bene. Chi vince è la squadra. Ho fatto l’attaccante, ma senza gli assist non avrei fatto niente. E sono così ancora oggi”.

La Ventura però parla anche del suo matrimonio con il calciatore Stefano Bettarini:

“Fu un amore giovane, bello, di pancia, molto diverso da quello di oggi. Ma io volevo far tutto. Pensavo alla carriera. Volevo lavorare, uscire la sera, fare la mamma. E lui giocava in un’altra città. Non era possibile. L’accusa di fare uno di droga durante la separazione? Mi ha fatto male. Io sono sempre stata una sportiva, sana, ho ballato. Sopra le righe lo sono ancora oggi, è il mio essere, non c’è mai stato niente di chimico. Meglio dimenticare”.

Simona Ventura dunque ne esce sempre più forte.