Presunto Mago abusava di madre e figlia

5 errori da evitare in palestra

Con il prestesto di essere un “mago” abusava sessualmente di madre e figlia per liberarle dal demonio, arrivando ad estorcere loro ottomila euro.

Nuovo caso di violenza sessuale, truffa ed estorsione. Questa volta un presunto mago è stato fermato Niscemi in provincia di Caltanissetta dove i carabinieri hanno arrestato un uomo di 52 anni. L’uomo dovrà così rispondere di violenza sessuale, truffa ed estorsione.

La vicenda era iniziata lo scorso gennaio. Lo pseudo mago, approfittando delle paure e dell’ingenuità dei componenti di una famiglia, li ha convinti che, se non si fossero immediatamente sottoposti alle sue cure, sarebbero morti in poco tempo. In cambio il cisiddetto mago otteneva soldi in contanti e pratiche sessuali cui dovevano sottostare madre e figlia minorenne.

Il potere persuasivo di questo mago era talmente forte da convincere moglie e marito che se avessero voluto mantenere in vita la figlia minorenne, avrebbero dovuto divorziare. Richiesta cui effettivamente i coniugi hanno aderito avviando l’iter per la separazione consensuale. L’uomo che non esitava a definirsi “mago” ormai si era sistemato nell’abitazione della famiglia. Soltanto nel mese di luglio il capofamiglia è riuscito a trovare il coraggio per denunciare.

Il mago si trova adesso agli arresti domiciliari con l’obbligo di non comunicare neanche telefonicamente o in via telematica con persone diverse da quelle che abitualmente con lui convivono o che lo assistono.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 19-09-2014

Emanuela Bertolone

Per favore attiva Java Script[ ? ]