Lutto nel mondo del cinema: è morto Omar Sharif

Omar Sharif aveva interpretato i più grandi film del cinema internazionale, dal Lawrence D’Arabia al Dottor Zivago

chiudi

Caricamento Player...

Se ne va un’altra grande stella del mondo del cinema: Omar Sharif ha segnato la storia delle pellicole cinematografiche con le sue magistrali interpretazioni, che gli fruttarono molti premi.

Leggi anche: Michael Douglas in lutto: morta la mamma Diana Webster

Omar Sharif è morto a 83 anni dopo un lungo periodo di malattia degenerativa: era affetto da Alzheimermer. Laureato in matematica e fisica, iniziò a seguire il lavoro del padre, commerciando legna. Poi si innamorò del mondo del cinema e esordì nel 1953 con un film egiziano “The Blazing Sun”.

Il successo per Omar Sharif arriva ne 1962 con “Lawrence D’Arabia”, con il quale ottenne la nomination agli Oscar come miglior attore non protagonista.

Il Golden Globe arrivò nel 1966 con il capolavoro drammatico che lo vide protagonista nel ruolo del Dottor Zivago. Fu il miglior film drammatico quell’anno e resta un cult della storia del cinema.

A Venezia vince il premio del pubblico nel 2003 con “Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano e ottiene il Leone d’oro alla carriera.

La malattia lo aveva colpito già tempo fa, e il figlio Tarek, fu costretto a fare il triste annuncio:

“Mio padre è malato di Alzheimer. È difficile determinare in quale fase si trovi al momento.  È evidente che non potrà più migliorare ma solo peggiorare. Ci sono momenti della giornata in cui si sta meglio e altri in cui è estremamente disorientato. Non sa realmente dove vive. Certamente sa chi è, ma non necessariamente capisce perché tutti lo salutano. Quando qualcuno lo ferma per strada, spesso pensa che sia un suo conoscente di cui ha dimenticato volto e nome, ma nella maggior parte dei casi è semplicemente un fan.”