Ludmilla Radchenko ‘superwoman’, il post su Instagram scatena polemiche

L’ex letterina oggi pittrice Ludmilla Radchenko ha pubblicato un post su Instagram, che ha scatenato decine di commenti polemici da parte delle donne.

chiudi

Caricamento Player...

Voleva essere, con ogni probabilità, un post celebrativo per le donne in generale. Peccato che però così non l’abbiano inteso le donne che l’hanno letto. Parliamo del pensiero che l’ex letterina Ludmilla Radchenko (moglie di Matteo Viviani e da poco diventata mamma del piccolo Nikita) ha dedicato a se stessa e non solo su Instagram, raccontando la giornata tipo di molte donne e definendosi quasi una sorta di Superwoman.

Ludmilla Radchenko
FONTE FOTO: instagram.com/ludmillaradchenko

Ludmilla Radchenko: “Cresco due figli senza tata”

La Radchenko ha scritto: “Stare con due figli è sicuramente più complicato, ma non è impossibile…Ormai la donna di oggi riesce fare tutto: con una mano allatta il bambino, con un’altra controlla il computer, ha le unghie a posto e porta al parco un altro bambino, la mattina corre anche con il passeggino! La sera pensa a cucinare per il marito ed è obbligata ad avere la faccia serena e rilassata. Meno male che mio marito Matteo Viviani se lo merita: mi porta la colazione a letto e sparecchia la sera. Sennò col cavolo succedono i miracoli!! E pure senza tata..per ora”.

E se l’intenzione dell’ex letterina di Passaparola era probabilmente quella di celebrare le donne e non certo di ergere se stessa a paladina di superwoman, nonostante l’hashtag inserito fosse proprio quello, ecco che immediati sono partiti i commenti di coloro che si sono sentiti offesi dal post.

C’è chi sostiene di crescere 3 figli da sola e di dover fare più lavori, chi denigra la Ludchenko perché si vanta di non avere una tata, chi sostiene che le cose da lei esaltate sono la normalità per la maggior parte delle donne.

Insomma un putiferio in rete che sicuramente la bionda ex letterina russa non avrebbe voluto creare. Vedremo se ci sarà una controreplica.