Luciana Littizzetto è indagata per maltrattamento sugli animali

Luciana Littizzetto è indagata per maltrattamento sugli animali, per aver portato nello studio di Che tempo che fa lo scorso dicembre, un maialino nero.

chiudi

Caricamento Player...

La puntata a cui ci riferiamo risale all’8 dicembre dell’anno scorso di Che tempo che fa; in quella occasione la comica Luciana Littizzetto portò in studio niente di meno che un maialino nero adagiato dentro un carrello: “Un ospite eccezionale, un’esclusiva assoluta” ecco come lo aveva definito la comica.

La scelta di condurre l’animale in studio, si riferiva alla decisione della Corte Costituzionale di dichiarare incostituzionale la legge elettorale, il porcellum per l’appunto; una manciata di minuti in cui il maialino sarebbe stato letteralmente frastornato dai riflettori, dagli applausi del pubblico, mostrandosi impaurito.

Ora quei pochi minuti di diretta potrebbero costare cari a Luciana Littizzetto, addirittura inserita nel registro degli indagati per maltrattamento sugli animali. L’associazione “Animalisti italiani” ha infatti presentato un esposto molto dettagliato alla Procura di Milano, dove il pubblico ministero ha aperto un fascicolo per verificare se sono state rispettare le leggi che regolano il trasporto di animali in studi televisivi.

A destare sospetti il fatto che, nonostante il carrello fosse aperto, il maialino non si muoveva, era immobile, come anestetizzato, mentre il presidente delle onlus “Animalisti italiani”, Walter Caporale ha dichiarato di non aver avuto risposta, quando chiese se nello studio fosse stato presente un veternitario.