Loris Stival: parla la mamma di Veronica Panarello ed accusa Davide, il marito della figlia

Parla la mamma di Veronica Panarello. “Davide Stival disse a Veronica: ammazzati” lo assicura la madre della donna in carcere con l’accusa di omicidio.

chiudi

Caricamento Player...

“Perché non ti ammazzi?”

Questa sarebbe la frase che Davide Stival avrebbe detto alla moglie Veronica Panarello, unica accusata della morte del figlioletto Loris.

Una frase che potrebbe diventare pesantissima, una vera “istigazione al suicidio”.

Un suicidio per altro mai tentato da Veronica Panarello, che da mesi si trova in carcere con l’accusa di aver ucciso il suo bambino, Loris Stival.

La donna da subito ha urlato la sua innocenza, ma nonostante questo non le sono mai stati concessi gli arresti domiciliari: la donna continua a restare in carcere.

Infatti, nonostante siano molti gli indizi a dimostrazione della sua colpevolezza, la donna non ha mai avuto un attimo di esitazione nell’urlare la sua innocenza nei confronti dell’omicidio del figlio di appena 8 anni,

Carmela Guzza, mamma di Veronica, martedì mattina è stata ospite di Mattino 5 da Federica Panicucci e qui ha detto:

“Davide ha chiesto a Veronica di mentire sulla morte di Loris”,

ovvero di non insistere sulla tesi dell’innocenza.

Nella ricostruzione di Carmela Guzza, Davide avrebbe tentato di convincere la moglie Veronica Panarello a non insistere a dirsi innocente quando molti indizi portavano a lei. Piuttosto avrebbe preferito che ammettesse che si era trattato di un incidente.

Ma questo, per Carmela Guzza, significa che Davide ha chiesto alla moglie di mentire, visto che madre e figlia partono dal presupposto che Veronica Panarello sia innocente in merito alla morte del figlio Loris. Nessuna illazione su chi possa essere stato ad uccidere il bambino, ma una sola sicurezza: non è stata Veronica Panarello.

Continua Carmela Guzza:

“Poi, a seguito del rifiuto di Veronica, le ha detto: ‘Perché non ti ammazzi?!’. Questo per me è istigazione al suicidio”.