Lorella Cuccarini parla dell’amore e di come si sente a 52 anni…

Lorella Cuccarini ha raccontato a Vanity Fair quel che pensa dell’amore, dei suoi primi 52 anni e del suo matrimonio con Silvio Testi che dura da 25 anni…

chiudi

Caricamento Player...

Intervistata da Vanity Fair Lorella Cuccarini, in occasione dei Magna Gracia Awards, ha svelato il suo personale pensiero dell’amore e di come riesce a tenere in piedi, da ormai 25 anni, il suo matrimonio con Silvio Testi. La conduttrice, showigirl e ballerina ha anche spiegato come si senta molto più sexy oggi che ha 52 anni rispetto a quando di anni ne aveva 20.

Lorella Cuccarini: “Mi sento molto più sexy oggi rispetto a quando avevo 20 anni!”

Lorella Cuccarini fb
FONTE FOTO: facebook.com/lorellacuccariniofficial

Queste le parole di Lorella: “Mi piacciono i segni che si vedono sul mio viso. Devo dire che mi trovo molto più bella adesso che a 20 anni. Da ragazza mi sono sempre piaciuta pochissimo, non facevo che criticarmi. Col passare del tempo sono diventata più tollerante. Se vedo un’imperfezione dico: “Chissenefrega, sono umana”. E finalmente mi sento libera”. 

La Cuccarini ha espresso la sua personale, e più matura idea, dell’amore: “Col passare del tempo sono arrivata alla conclusione che l’amore è qualcosa che si trasforma. Se cerchi la passione che fa scoppiare il cuore, collezionerai solo storie da 6 mesi al massimo. La bellezza di un sentimento sta in qualcosa che è più profondo. La passione – attenzione – non scompare, ma diventa altro, si evolve. Se si resta affamati, ci si ritroverà soli. Inoltre, non ho mai creduto all’idea delle due metà di una stessa mela che si ricongiungono. L’amore non deve mai togliere, ma aggiungere. Insieme si è di più, non di meno”.

Il tutto senza dimenticare il matrimonio con Silvio Testi, che dura dal 1991: “Venticinque anni di matrimonio non capitano per caso. E non siamo nemmeno la famiglia del Mulino Bianco. Ci sono stati periodi difficili, lutti, liti e scontri, ma io e mio marito camminiamo insieme. Abbiamo sempre avuto un grande senso del matrimonio. Ci vuole pazienza, rispetto, per comprendere i difetti e amare i pregi”.